Menu

Tipografia
logo breath birdL’applicazione è scaricabile gratuitamente da App Store ed è disponibile in inglese e giapponese

Soggiornare sui maggiori social network è divenuto uno dei passatempi preferiti dagli internauti. Per interagire tramite queste piattaforme e partecipare alla socialità che questi hanno l’obiettivo di incentivare è necessario normalmente utilizzare una tastiera, materiale o touchscreen che sia. E chi non ha l’uso delle braccia? E chi magari ha difficoltà a pronunciare le parole tanto da non poter utilizzare un trascrittore vocale? La società giapponese Tech Firm si è posta il problema di mettere in condizioni anche chi è affetto da simili disabilità di poter interagire e navigare liberamente utilizzando il proprio respiro.

Il nuovo gioiellino frutto della tecnologia nipponica si chiama Breath Bird, letteralmente €˜respiro dell’uccellino‑¬, ed è un’applicazione per iPad in grado di offrire ai disabili la possibilità di inviare nuovi post sul servizio di microblogging sociale più famoso della rete: Twitter. Il tutto senza dover utilizzare l’ausilio delle dita o della propria voce.

twitter breath birdL’applicazione presenta un’interfaccia divisa in due: sulla sinistra ci saranno i vari tweet, mentre sulla destra sarà posizionata la tastiera sensibile al respiro. La parte sinistra si ricarica e aggiorna automaticamente ad ogni nuovo tweet inserito così da rendere ancora più facile l’utilizzo. Nella parte destra dello schermo compaiono tutte le lettere disposte come una normale tastiera, solo che le lettere si illuminano ciclicamente. Basta soffiare verso il microfono nel momento in cui è illuminata la lettera che si vuole digitare e il gioco è fatto. Un ulteriore soffio e la lettera è digitata.

Breath Bird è disponibile gratuitamente sull’App Store, in versione esclusivamente per iPad con iOS 3.2 o superiori. Attualmente tradotta solo in lingua giapponese ed inglese, tale applicazione si candida a divenire uno dei principali punti d’accesso alla rete per i disabili, mettendo loro a disposizione uno strumento utilizzabile in funzione delle rispettive capacità .


INFO:

Apple Store



IN DISABILI.COM:

ARRIVA DA ISRAELE IL PRIMO COMPUTER "HANDS-FREE"


TOE MOUSE: PER CONTROLLARE IL COMPUTER ORA BASTANO I PIEDI



Alessandra Babetto