Menu

Tipografia


L’appello arriva dalla sanità privata, che teme ribassi fino al 30%

Torniamo sul Nomenclatore Tariffario e il suo aggiornamento (ne abbiamo parlato proprio in questi giorni), perché un nuovo appello arriva stavolta dal settore privato.

Ne riportano le agenzie, raccogliendo la preoccupazione da una decina di sigle sindacali della sanità privata e sindacali mediche (Aiop, Aris, Andiar, Ansoc, FederAnisap, Federbiologi, FederLab, Simmfir, Sbv, Snr, Cic, Sicop), che chiedono con urgenza  modifiche sostanziali al testo all’analisi in Conferenza Stato Regioni.

"Esprimiamo grande preoccupazione per le conseguenze che potrebbe avere, sull'intero territorio nazionale, il Nomenclatore Tariffario dell'assistenza specialistica ambulatoriale e protesica, che il Governo si appresta a varare. Il nostro auspicio è che la bozza del nuovo dispositivo, inviata alla Conferenza Stato-Regioni, la cui analisi è stata al momento sospesa, possa essere modificata, evitando in tal modo pesanti ricadute sia sulla qualità che sulla quantità dei servizi garantiti alla popolazione".

Nella nota si sottolinea:  "Sono, infatti, previsti ribassi fino al 30% e non vengono calcolate in maniera adeguata le reali voci di costo delle prestazioni, così come stabilisce, invece, la normativa. Purtroppo, il nuovo Tariffario non tiene neanche in debito conto aspetti essenziali come l'obsolescenza tecnologica delle attrezzature e la loro necessaria innovazione, con il risultato di mettere a rischio, ineluttabilmente, la qualità dei servizi dedicati ai cittadini".

Per i firmatari dell'appello il Tariffario nazionale "rischia, altresì, di avere effetti negativi, anche, sotto il profilo occupazionale, soprattutto, per le strutture di piccola e media dimensione. Si tratta, insomma, di un'operazione tecnico-finanziaria che non considera il fatto che ad erogare le prestazioni sanitarie, delle quali beneficiano i cittadini, sono aziende di diritto pubblico e privato, il cui equilibrio finanziario è un presupposto indispensabile per la loro tenuta".

Su questo argomento leggi anche:

AUSILI, PROTESI, ORTESI PER DISABILI: COME OTTENERLI?

INFOGRAFICA RIASSUNTIVA PROCEDURA PER RICHIEDERE PRIMO O SECONDO AUSILIO


Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->