Menu

Tipografia

halMoltiplica la forza muscolare del malato pur pesando solo 23 kg

Negli ultimi anni la scienza ha fatto numerosi passi avanti, dando una speranza a tutte quelle persone che per problemi di deambulazione sono costrette a trascorrere la loro vita su una sedia a rotelle. Abbiamo iniziato a parlarne nel 2008 con l'arrivo in Israele dell'esoscheletro telecomandato ReWalk, siamo tornati poi a parlarne qualche mese fa quando, negli USA, sono arrivate le game elettroniche e-Legs e torniamo ad occuparcene ancora oggi dopo il lancio, questa volta in Giappone, dell'abito robotico Hal (Hybrid Assistive Limb).

Hal è nato dall'idea di sostenere tutte quello persone con problemi di mobilità e debolezza muscolare alle gambe. Hal on è rivolto solo ai diversamente abili ma anche a coloro che hanno comuni difficoltà nel muoversi. È stato stimato infatti un aumento di patologie analoghe a causa dalla crescita dell'età media di prospettiva di vita dell'uomo.

Fino a poco tempo fa, questo dispositivo veniva utilizzato per lavori e situazioni specifiche, ma ora si ha la possibilità di utilizzarlo anche in campo medico. Sono cinquanta gli ospedali giapponesi che già utilizzano questa nuova tecnologia e l'azienda assicura che dal 2015 sarà possibile l'inizio della commercializzazione di massa.

L'evoluzione di Hal rispetto a ReWalk ed e-Legs è che consente l'abbandono delle stampelle che non sono più necessarie per rimanere in equilibrio. Hal è una sorta di tuta che è in grado di anticipare e sostenere i movimenti del corpo grazie a dei sensori di monitoraggio capaci di leggere gli impulsi cerebrali diretti alle gambe attraverso la pelle del soggetto che la utilizza.
Hal è in grado di moltiplicare la forza della muscolatura nonostante il materiale utilizzato per la sua costruzione sia resistente ed ultraleggero. È dotato di una batteria ricaricabile con un'autonomia di circa tre ore, di pompe che permettono il movimento coordinato di anca e ginocchio, e di sensori di pressione sui talloni per assicurare che entrambi i piedi non si sollevino dal terreno nello stesso momento. Pesa solamente 23 kg e non solo permette di camminare ma anche di alzarsi, sedersi, sollevare pesi e scendere le scale.


IN QUESTO VIDEO HAL IN AZIONE

 

INFO:
http://www.cyberdyne.jp/english/


IN DISABILI.COM:

E-LEGS: GAMBE ELETTRONICHE PER LIBERARSI DELLA CARROZZINA


"RE-WALK": UNA SPERANZA PER I DISABILI



Alessandra Babetto