Menu

Tipografia

Ad annunciarlo, il Ministro Beatrice Lorenzin, dopo il via libera del Ministero dell'Economia

Sarà un ritorno dalle ferie ricco di novità, sotto il profilo della Sanità. E' infatti per settembre che il Ministro Lorenzin vede verosimilmente l'approvazione definitiva del Dpcm di aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza, il quale ha avuto il via libera anche dal Ministero dell'Economia.

Da Bologna, dove è stato inaugurato ieri il Polo cardio toracico vascolare del Policlinico S. Orsola, il Ministro della Salute esprime soddisfazione per questo nulla osta che poterà a riformulare Lea, ma anche nomenclatore tariffario delle protesi  e piano vaccini. "E' veramente un provvedimento importantissimo che apre una nuova stagione". "Ce lo aspettavamo - e ringrazio anche la Conferenza delle Regioni perché abbiamo trovato la strada per agevolare l'approvazione. Penso sia solo una questione di giorni e a settembre avremo i nuovi Lea, il nuovo nomenclatore per le protesi audiovisive e il piano nazionale vaccini. Si tratta nell'insieme - ha precisato Lorenzin - del fulcro del Patto per la salute, perche' ci permette di dare nuove terapie, trattamenti e strumenti ai pazienti italiani in modo omogeneo sul territorio nazionale dopo, in alcuni casi, quasi vent'anni".

Stando alle bozze, come abbiamo anticipto nelle scorse settimane, per quanto riguarda gli ausili che il sistema sanitario Nazionale "passa" ai cittadini che ne abbiano bisogno (ad esempio disabili), le novità principali del nuovo Nomenclatore Tariffario consisteranno in uno spostamento dagli elenchi su misura a quelli di serie, oltre all'introduzione di nuovi dispositivi e strumenti tecnologici. Tra le novità più rilevanti, Lorenzin ha ricordato l'aggiornamento costante al quale saranno sottoposti gli elenchi - punto debole attuale che ha portato il Nomenclatore ad essere fermo da oltre quindi anni, mentre la scienza e la tecnica progrediscono.
L'aggiornamento dovrà sottostare ai lavori di una Commissione che terrà conto anche del parere di regioni e pazienti.
"E' previsto un osservatorio per i Lea - ha dichiarato il Ministro, come riporta l'agenzia Agi-  sia i livelli essenziali di assistenza che il nomenclatore vengono aggiornati anno per anno. Quindi ci sarà un aggiornamento costante di questi due provvedimenti per venire incontro all'esigenza della scienza. La scienza - ha continuato il ministro - ci sta regalando ogni anno nuove scoperte, si stanno classificando nuove malattie e nuove terapie: dobbiamo garantire l'accesso a queste terapie ai nostri pazienti e quindi non possiamo essere imbrigliati in meccanismi burocratici, ma - ha concluso Lorenzin - dobbiamo avere dei meccanismi e dei modelli in cui scienza e amministrazione si incontrano per l'unico obiettivo di dare terapie ai nostri pazienti".


In disabili.com:

Il nuovo Nomenclatore di ausili e protesi per disabili è dietro l'angolo

Come ottenere ausili, protesi e ortesi disabili


Redazione