Menu

Tipografia

Il termine "accessibile" significa che un sito internet non presenta ostacoli alla navigazione con software o hardware speciali.
Esistono browser, ossia i programmi che permettono di accedere ad Internet, che si basano su dispositivi di sintesi vocale in grado di leggere il contenuto testuale di un sito, computer collegati a periferiche assistive quali i display braille o altri hardwares, per renderne possibile l'uso alle persone disabili.
Sviluppare un sito accessibile significa perciò scrivere pagine web - in quanto si tratta di scrittura del codice - che non pongano barriere all'uso delle suddette tecnologie.
Ciò comporta due benefici: uno sociale, l'altro tecnologico e commerciale.
Nel primo caso, l'attività del WAI (Web Accessibility Iniziative) è scrivere e aggiornare le linee guida da seguire per rendere un sito accessibile.
Con il rilascio della WCAG 1.0 (Web Content Accessibilità Guidelines), si intende contribuire all'integrazione delle persone disabili nel mondo del lavoro, considerate non più come un peso sociale ma una risorsa in grado di produrre sviluppo e ricchezza.
Da una serie di incontri con un'associazione che lavora per l'inserimento dei disabili, operante nella provincia di Padova, è emerso che questo target di utenti è il più assiduo frequentatore del web in cerca di informazioni.
Questo è un dato che le imprese dovrebbero tenere presente quando estendono la loro presenza su Internet.
Alcune aziende italiane leader nel mondo, si sono dimostrate sensibili al tema, annunciando l'aggiornamento del loro sito per renderlo web accessibile.
Il secondo vantaggio riguarda la stessa tecnologia, applicata però alle persone normodotate.
Browser basati su dispositivi di sintesi vocale saranno installati nei navigatori satellitari per auto: una persona che guida potrà visitare un sito internet perché una voce leggerà il contenuto delle pagine.
L'IWA Italia - International Webmasters Association-Italia - si presenta come associazione di professionisti del web, impegnata a far sì che internet cresca, si evolva ma contemporaneamente conservi la sua originaria funzione di consentire a tutti l'accesso alle informazioni.
IWA Italia ha stretto accordi di collaborazione  con fondazioni e associazioni che operano a sostegno dei disabili.
Fornirà il suo contributo portando le loro osservazioni al gruppo di lavoro internazionale del WAI, al quale partecipano cinque associati IWA-Italia.
Utilizzeranno le indicazioni per affrontare il tema dell'accessibilità dal punto di vista grafico.
L'obiettivo è conciliare la possibilità di inserire elementi multimediali, quali fotografie, filmati, animazioni e file musicali, con il diritto dei disabili ad accedere ai contenuti testuali, ottenendo siti accattivanti e gradevoli per le persone che possono coglierne l'aspetto visuale e grafico.

Per ulteriori info
IWA Italia- International Webmaster Association
Sito web www.iwa-italy.org/padova