Menu

Tipografia

Il funzionamento è più o meno quello del navigatore satellitare installato sulle autovetture, sugli aeroplani e sulle barche.
Anche il ricevitore satellitare "vocale", messo a punto in Canada per i non vedenti, si basa infatti sul sistema gps, ossia sul Global Positioning System. 
L'apparecchio che dovrebbe a breve offrire la possibilità ai non vedenti di camminare per le strade cittadine in libertà, si chiama "Victor Trekker".
Il progetto è stato ideato da VisuAid , una società canadese impegnata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative per i disabili, in collaborazione con il Royal National Institute for the Blind, una delle più importanti associazioni mondiali per ciechi.
Il ricevitore portatile è collegato ad un satellite in grado di individuare la posizione del non vedente.
Quando l'utente viene localizzato, l'apparecchio è capace di fornire il nome della strada percorsa in quel momento dal soggetto interessato, dare indicazioni riguardanti i negozi che il non vedente può incontrare lungo il tragitto, oppure fornire dati inerenti alla sua meta finale.
Il ricevitore comunica con l'utente tramite una voce elettronica e gli fornisce tutte le informazioni di cui necessita.
Il sistema è stato presentato qualche mese fa in Inghilterra, durante la RNIB'S VISION 2002, la manifestazione che ogni anno viene organizzata in Gran Bretagna per i non vedenti.
Secondo Yvan Legage -  Vicepresidente di VisuAid- la priorità per i non vedenti, quando si trovano per la strada, è quella di sapere dove sono negozi, servizi, uffici , hotel e scuole.
Il ricevitore comunque,  ha aggiunto Legace, non andrà a sostituire il bastone bianco o l'accompagnatore, sarà semplicemente un ulteriore strumento per dare maggiore autonomia ed indipendenza a chi non vede.
Ora la speranza è che il sistema si diffonda, nel mercato europeo, al più presto.

INFO 
Siti web
http://news.bbc.co.uk/2/hi/health/2503149.stm
http://www.rnib.org.uk/