Menu

Tipografia

E’ un americano, viene dallo stato dell’Indiana: è lui l’inventore del software che consente a chi non vede di utilizzare senza problemi il computer per studiare, lavorare e giocare.
Doug Geoffrey non ha fatto altro che mettere  a punto un sistema di Windows, che può essere utilizzato anche da chi non ci vede.
“Gli occhi di Window”, è stato simpaticamente ribattezzato così in Italia il software innovativo, è stato presentato anche a Padova, grazie alla collaborazione con Tiflosystem, un’azienda che opera nel campo dell’autonomia per disabili.

Doug Geoffrey ha iniziato a lavorare al sistema rivoluzionario circa vent’anni fa, ma i veri problemi sono emersi proprio con la comparsa sul mercato di Windows, il sistema operativo che si basava su un supporto grafico di finestre ed icone.
A quel punto bisognava superare il problema dell’accessibilità al sistema per coloro che non ci vedono.
Nel 1995 la svolta, con la programmazione del nuovo software.

Il programma a prima vista sembra semplicissimo: trasforma in parole le icone che non sono riproducibili come immagini dalla sintesi vocale e dal codice braille, cioè le due modalità con cui i ciechi possono utilizzare normalmente il computer, così da essere lette con il tatto, o ascoltate attraverso la sintesi vocale dagli utilizzatori ciechi del computer.
In questo modo vengono azzerate le difficoltà legate sia all’utilizzo delle applicazioni di windows, ma anche di accesso a internet.

L’impiego di tecnologie come questa è un’opportunità anche per l’inserimento in azienda dei disabili. Fornirsi di sistemi ad hoc, significa rendere produttivo il disabile che si ha alle dipendenze al 100 per cento.
Investire nella tecnologia è un gesto imprenditoriale, prima che assistenziale.

INFO

Tiflosystem S.p.A. Tecnologie e servizi per la vita indipendente delle persone disabili
Via IV Novembre, 12/B 
35017 Piombino Dese (PD)
Tel. 049 9366933
Fax 049 9366950