Menu

Tipografia

L'E.C.D.L. European Computer Driving License- è un certificato internazionale che attesta che chi lo possiede ha le conoscenze minime necessarie per utilizzare un pc in modo autonomo, che conosce i componenti minimi di un computer, che sa usare un word-editor, i fogli di calcolo e ha un'infarinatura su come si costruisce un database.
Lo sviluppo dei moduli didattici seguono un programma che fa capo al CEPIS - Council of European Professional Informatics Societies , l'ente che riunisce le Associazioni europee di informatica.

Nel Concilio l'Italia è rappresentata dall'AICA - Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico, che ha steso un accordo con il Ministero della Pubblica Istruzione, secondo cui l'E.C.D.L. non solo viene riconosciuta come credito formativo negli esami di maturità, ma che è anche il pre-requisito necessario per l'accesso in alcune facoltà universitarie.
Nello stesso protocollo si sancisce, inoltre, che la patente europea del computer vale come credito per il riconoscimento, oramai obbligatorio in ogni corso di laurea, delle abilità informatiche all'università.

Un certificato ormai fondamentale, quindi, in un'Italia che si è da tempo incamminata verso l'integrazione non solo formale con la comunità europea. Ma corsi e libri di testo non sono facilmente accessibili ai disabili. Come fare allora per aprire anche a queste persone i corsi di studio e le professioni che richiedono precise abilità informatiche?
Ci pensa A.S.P.H.I. Onlus, l'Associazione per lo sviluppo di progetti informatici rivolti agli handicappati. L'AI.C.A. ha riconosciuto l'A.S.P.H.I. come ente di riferimento nazionale, per l'area disabilità, per fornire ai test-center indicazioni e suggerimenti sul conseguimento della patente da parte di candidati disabili.

Il test-center di A.S.P.H.I., Didacta Onlus, è stato riconosciuto come centro "a statuto speciale", a cui possono accedere solo persone disabili, che ricevono una formazione studiata per loro, modellata, cioè, sulle loro specifiche esigenze. In particolare A.S.P.H.I. ha predisposto del materiale didattico particolarmente adatto alle necessità dei non-vedenti.
Ma è bene dire che, se i corsi e la somministrazione dei test possono essere adattati alle abilità specifiche dei disabili, non c'è nessun favoritismo sulla qualità  di studio e sulla competenza richiesta per superare l'esame.
Tutto questo grazie anche a DIDACTA Onlus, ente di formazione di cui è partner insieme ad Anastasis.

Ma non è tutto. Nell'ambito del "Progetto di inclusione lavorativa tecnologica per disabili", dal 28 novembre scorso distribuisce gratuitamente ai richiedenti dell'Emilia Romagna un cd con i materiali di formazione relativi ai moduli 1,2,5,e 7 dell'E.C.D.L.
Dal I marzo la distribuzione verrà estesa a tutti i richiedenti che compileranno un apposito modulo. La spedizione sarà ovviamente gratuita, in quanto il progetto è stato realizzato dalla Regione Emilia Romagna con il finanziamento del Fondo Sociale Europeo.

In pratica poi, per ottenere il certificato, il candidato dovrà superare alcuni test o moduli (sette in tutto, anche in sessioni diverse): concetti di base della tecnologia dell'informazione, uso del computer e gestione dei file , elaborazione testi, foglio elettronico, basi di dati, strumenti di presentazione, reti informatiche.
E gli esami possono essere sostenuti tutti i lunedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30: a Bologna - presso A.S.P.H.I Onlus - Via Arienti, 6 e a Milano - presso A.S.P.H.I. Onlus - Via Gozzadini, 7.
E' necessaria la prenotazione telefonica allo 051/277831, entro il mercoledì precedente l'esame, segnalando se è già in possesso della Skill Card e indicando i moduli per i quali intende sostenere i test.

Per maggiori informazioni sui servizi di A.S.P.H.I. Onlus:
www.asphi.it/Servizi/Ecdl.htm

Per saperne di più sulla Patente Europea del Computer:
www.istruzione.it/news/2001/prot_patente.htm