Menu

Tipografia

aereoIl costruttore Airbus crea una nuova configurazione per trovare spazio a toilette più grandi sugli aeromobili a corridoio singolo

Parliamo spesso di trasporti e viaggi, sottolineando quanto l’accessibilità di treni, navi o automobili faccia la differenza per le persone con problemi di mobilità. Nel caso dell’aereo, poche volte abbiamo affrontato il problema della toilette, che rappresenta invece un elemento critico che talvolta fa rinunciare a un viaggio magari lungo, e propendere  per altri mezzi di trasporto.  Ma la possibilità di scegliere se e quando prendere l’aereo significa poter essere autonomi nelle proprie vacanze come anche nei viaggi di lavoro, incidendo in maniera importante sulla vita quotidiana.

Ci  sembra quindi interessante la notizia di questo nuovo concept che è stato sviluppato da Airbus, il primo costruttore di aeromobili a fornire toilette accessibili ai passeggeri a mobilità ridotta a bordo degli aeromobili a corridoio singolo.  Si tratta, in sostanza, di una nuova distribuzione e utilizzo degli spazi disponibili nel vettore, del quale si sfruttano aree prima non utilizzate, ottimizzando tutto lo spazio, permettendo inoltre di aggiungere ulteriori poltrone in cabina.

“La nuova configurazione consiste nello spostare le toilette al di fuori dalla cabina passeggeri per ricollocarle nella parte posteriore dell’aeromobile, utilizzando dello spazio che non era mai stato usato prima. Si viene così a creare una zona toilette spaziosa e agevole per i passeggeri a mobilità ridotta, e soprattutto per i passeggeri in sedia a rotelle. Si sfruttano le due toilette adiacenti l’una all’altra, separate da un divisorio pieghevole che può essere aperto solo dai membri dell’equipaggio. Una volta piegato, lo spazio che si viene a creare è molto più ampio, e il passeggero in sedia a rotelle che utilizza la toilette ha così maggiore privacy e maggiore autonomia”. Così spiega la nuova configurazione Marc Muller, Marketing Director di Airbus, nel video qui sotto.

Il nuovo concept, denominato Space Flex, è una opzione già disponibile a bordo degli aeromobili più grandi del costruttore. Una novità che può aprire  a nuove possibilità di viaggio, come sottolinea Rosemary Frazer, Campaign manager di SCOPE, nell’intervista: “Ritengo che “Space Flex” sugli aeromobili Airbus sia un’ottima idea, e anche per me farà una grande differenza, poiché sarò in grado di utilizzare la sedia a rotelle a bordo dell’aeromobile per raggiungere la toilette, come chiunque altro. Significa anche che potrò fare i viaggi che ho sempre desiderato ma che non ho mai potuto fare prima.” E aggiunge:  “In ultima analisi, i vettori hanno solo da perdere se non sono in grado di provvedere alle necessità dei propri passeggeri disabili e questo non ha nessun senso dal punto di vista commerciale. Questa soluzione è sicuramente vincente per tutti”.

In disabili.com:

VOLARE IN AEREO: REGOLE, DIRITTI E DOVERI DEL VIAGGIATORE DISABILE


Volevo solo prendere un treno…

Redazione