Menu

Tipografia

ascensoreKONEIn Italia quasi il 40% degli ascensori ha oltre trent’anni: ammodernarli significa evitare guasti che possono rappresentare un grosso problema per chi ha problemi di mobilità


publiredazionale

 

 

La cronaca ci riporta non di rado – anche recentemente, peraltro – di casi in cui persone con disabilità, anziane o con problemi di mobilità sono “prigioniere nella propria casa”, a causa di barriere architettoniche. Tra queste, gli ascensori non funzionanti, il cui guasto può rappresentare una vera e propria condanna alla reclusione tra le mura domestiche.

 

L’Italia detiene il primato mondiale in termini di ascensori, con oltre 900.000 impianti che ogni giorno effettuano quasi cento milioni di corse. Almeno il 60% degli ascensori in servizio nel nostro Paese, tuttavia, è in funzione da più di venti anni e quasi il 40% da oltre trenta anni (Dati ANIE/AssoAscensori 2012, ndr). Anche gli ascensori, come tutte le macchine,  nonostante regolare manutenzione, col tempo raggiungono il termine del loro ciclo di vita, rendono necessaria la loro sostituzione o ammodernamento per garantire la sicurezza delle persone che li utilizzano.


NORMATIVA E SICUREZZA – Sul fronte della sicurezza, ricordiamo che l’impianto deve essere aderente alla normativa europea EN 81-80 (Ascensori esistenti – Regole per il miglioramento della sicurezza degli ascensori per passeggeri e degli ascensori per merci esistenti), recepita in Italia dalla norma UNI EN 81-80. Inoltre, la sostituzione di ascensori o scale mobili è un investimento che consente una riduzione dei costi energetici e di manutenzione, oltre ad assicurare il miglioramento dell'affidabilità, della sicurezza e dell'estetica complessiva. E’ evidente che si tratta di un intervento che è bene affidare a professionisti della materia, in grado di assicurarci sul fronte della normativa e della sicurezza. Per pianificare al meglio come, quando e cosa modernizzare, KONE ha messo a punto Care for Life™, un processo di valutazione completo e puntuale che analizza la funzionalità di ascensori e scale mobili in termini di sicurezza, accessibilità, prestazioni, eco-efficienza ed estetica e che verifica l’aderenza dell’impianto alle prescrizioni della normativa.


I CRITERI DI VERIFICA – Accertare le condizioni del proprio ascensore, puntando ad ottenere le migliori prestazioni con il migliore consumo energetico, è l’obiettivo del sistema KONE Care for Life™, strumento professionale di valutazione degli ascensori secondo cinque criteri di misurazione dell’impianto con oltre 100 controlli:

Prestazioni: sono analizzate tramite un esame delle condizioni dei componenti dell’ascensore, focalizzando l’attenzione sull’affidabilità
Sicurezza: sulla base della norma EN 81-80 vengono identificati i pericoli che compromettono la sicurezza dell’utente o dell’edificio, del passeggero o del personale addetto alla manutenzione
Accessibilità: sulla base della norma EN 81-70 vengono verificati i requisiti necessari per migliorare l’accessibilità di tutte le categorie di utenza (anziani, bambini, ecc.).
Estetica: l’estetica di piano e di cabina sono valutate in un’ottica di comfort durante la corsa. Migliorare l’estetica significa accrescere anche il valore dell’immobile.
Efficienza energetica: la modernizzazione di un ascensore accresce l’eco-efficienza dell’impianto e riduce i consumi energetici e i costi di esercizio.
 
Quest’analisi condotta dai tecnici specializzati KONE si focalizza su cinque “sottoinsiemi” dell’impianto, per valutare in modo completo e dettagliato lo stato di salute del vostro ascensore:
Gruppo di trazione: include l’analisi del macchinario, delle funi, del contrappeso (se presente), il vano di corsa e il locale macchine
Elettrificazione: comprende il quadro di manovra che gestisce le chiamate, il funzionamento delle porte e le linee elettriche
Cabina: l’elemento portante che contiene le persone o le merci durante il trasporto
Porte: elemento essenziale che protegge i passeggeri in cabina e gli utenti dell’edificio nei diversi piani
Segnalazioni: l’insieme delle pulsantiere e degli indicatori di piano e di cabina


AMMODERNAMENTO DELL’ASCENSORE – Dopo l’analisi dello stato dell’impianto, il piano KONE Care for Life™ produce una reportistica che include interventi ed investimenti di ammodernamento necessari, in ordine di priorità, che possono andare dal piccolo intervento alla completa sostituzione di ascensori, scale e tappeti mobili e porte per edifici. KONE garantisce lo svolgimento del processo di modernizzazione in tutte le sue fasi: dalla valutazione alla pianificazione dell’investimento, fino alla realizzazione delle opere necessarie, step gestiti da un project manager che coordina tutti gli aspetti del progetto, dalla pianificazione all'installazione, a disposizione del cliente per fornire informazioni di carattere tecnico e normativo e per assicurare il rispetto dei costi e dei tempi preventivati.
A conclusione dell’intervento di modernizzazione, KONE conduce tutti i controlli e le verifiche sulla sicurezza e sulle prestazioni necessari.

Qui trovate tutti i dettagli del programma di intervento KONE Care for Life™

Per info:
Kone


In Disabili.com:

 

Sostituire il vecchio ascensore con KONE NanoSpace™, la soluzione rapida e vantaggiosa

Redazione