Menu

Tipografia
Al via la prima rete di vendita e assistenza di dispositivi per motociclisti e quaddisti speciali

Un nuovo marchio, per un nuovo gruppo di prodotti.
E' dal 2004 che per una persona con disabilità è possibile ottenere la patente speciale per guidare una moto.
Non molto tempo quindi.
Per questo motivo, il mercato italiano di allestimenti per moto è ancora abbastanza libero: di certo non ci sono la stessa gamma di possibilità offerte per le automobili.
In un contesto siffatto l'allestitore Carrozzeria 71 Srl esordisce ora con una nuova gamma di prodotti, e la creazione della prima rete di vendita e assistenza di dispositivi per motociclisti e quaddisti speciali.

E' solo l'ultimo passaggio: l'idea era del 2003, la creazione dei prototipi nel 2004, in concomitanza con la modifica legislativa che permette la patente A speciale. Quindi nel corso del 2007 sono arrivate le omologazioni, che hanno interessato il servoassistimento di cambio e frizione, il freno con pompa radiale a pollice e a indice, il freno con pompa radiale per tricicli e quadricicli.

Assieme anche ad altre soluzioni, questi ausili fanno parte della gamma di prodotti denominata "Handitech free time", un nuovo marchio voluto per indicare un vero e proprio settore dedicato esclusivamente a motocicli, tri e quadricicli, che faciliti anche la fase di post vendita e di assistenza al cliente, e pre vendita per consulenze gratuite, oltre a installazioni e manutenzioni.

INFO:

Handytech Carrozzeria 71
Tel. 0141 - 91.76.65
Fax 0141 - 92.39.79
info@handytech.it

Abbiamo parlato di patente A speciale anche con questi articoli :
DONNE CENTAURO CON PATENTE SPECIALE, PERCHà €° NO?

LA STORIA DI ALE, 26 ANNI, MOTOCICLISTA DOPO DUE ANNI DI BATTAGLIE

Su Handytech vedi anche:
AUTO ADATTATE A NOLEGGIO, PARTE LA PRIMA RETE DEDICATA

LE NUOVE 'STRADE' DELLA MOBILITA'


[Redazione]