Menu

Tipografia
Senza le dita della mano destra, ha conseguito la patente e ha realizzato un sogno

Sono Alessandra Aggio ho 26 anni e all’età di 13 anni ho avuto un incidente domestico che mi ha provocato la perdita di tutte le dita della mano destra. Fin dalla tenera età ho avuto la passione per le due ruote, ma soltanto a gennaio del 2006 sono venuta a conoscenza che esisteva una Legge (approvata nel maggio 2005) che permetteva ai disabili di conseguire la patente di guida. Per cui mi sono rimboccata le maniche e ho cominciato l’iter burocratico.
Per prima cosa mi sono recata a Budrio (BO) per il tutore/ortesi necessario a mantenere una presa salda al manubrio, secondo passo è stato quello di informarmi attraverso Alessandro Dal Bo e Gino Cesaro dell’iter necessario per avere moto e patente. Per cui ho fissato e superato la Commissione Medica Locale Patenti con l’ingegner Matarazzo, poi ho comprato la moto, l’ho consegnata ad Alessandro Dal Bo per le modifiche del caso e successivamente mi sono messa all’opera con le prove di guida con Gino Cesaro. Questo lungo percorso durato un anno e mezzo si è concluso nel maggio del 2007 con il sogno diventato realtà : il conseguimento della patente As.

Progetto €˜Best Day For Bikers‑¬:
Tutto è partito dalla mia esperienza, come disabile, per il conseguimento della patente. Per me è stata una corsa durata un anno e mezzo, ma con il raggiungimento dell’agognato traguardo.
Purtroppo, come molti di noi lo sanno, non c’è molta informazione su Leggi e Diritti dei disabili e soprattutto non ci sono i mezzi necessari a €˜testare‑¬ le proprie capacità , proprio come avviene per le automobili attualmente disponibili.
Ecco perché, insieme a mio fratello ed agli amici del Night Raider Sbk, supportati da Alessandro Dal Bo, Gino Cesaro e l’associazione €˜La Nostra Famiglia‑¬ abbiamo deciso di fare qualcosa per ovviare a iter interminabili e problemi di mille tipologie, ad esempio il fattore economico per sostenere l’acquisto della proprio motocicletta.
Il primo passo è stato superato, realizzando una festa che aveva per oggetto la raccolta fondi mirata per l’acquisto di una moto da adattare e destinare ai disabili che si è tenuta il 03 novembre 2007 presso il Night Raider Sbk Motor Club di Loreggia (PD). C’è stato un buon afflusso di gente e il divertimento è stato il motto dell’intera serata, oltre ovviamente alla raccolta fondi. Con i proventi dell’evento siamo riuscito ad acquistare la moto, una Suzuki SV 650.

Il 23 maggio 2008, presso il Night Raider SBK di Loreggia (PD), ubicato in Via Ceccon ‑¬â€˜ Via dell’Artigianato (S.R. del Santo), è stata presentata ufficialmente la prima moto multi adattabile destinata a tutte quelle persone che vogliono conseguire la patente di guida As o che vogliono semplicemente provare le brezze di cavalcare una moto, nell’eventualità di conseguire la patente.
Proprio per testimoniare che alcuni di noi ce l’hanno fatta, erano presenti vari ragazzi in sella alle proprie moto adattate ovviamente in possesso di patente.
Presenti altresì Alessandro Dal Bo, titolare della Dal Bo Mobility di San Fior (TV) ed autore delle modifiche sia sulla mia moto che sulle altre, Gino Cesaro titolare dell’Autoscuola Alpi di Treviso, Paolo Boscarato responsabile del centro ausili de La Nostra Famiglia di Conegliano ‑¬â€˜ Pieve di Soligo (TV) e tanti altri incaricati e personalità , tutti disponibili per spiegare le norme e le modifiche applicate alle moto presenti e chiarire l’iter completo per raggiungere il sogno di guidare una 2 ruote.
La serata ha avuto lo scopo di festeggiare insieme l’inizio di una bella avventura ed il primo traguardo tangibile di un progetto molto vasto.

INFO:

La realizzatrice del pezzo Alessandra Aggio
mk-kitana@libero.it

Sull'argomento vedi anche:
DONNE CENTAURO CON PATENTE SPECIALE, PERCHà €° NO?

MOTO ADATTATE ALLA GUIDA? QUALCOSA SI MUOVE

[Redazione]