Menu

Tipografia

Siamo a Madonna di Campiglio, nota località turistica che accoglie per la seconda volta le "Olimpiadi del cuore", ideate e organizzata da Paolo Brosio.
I fondi raccolti saranno destinati all'Anffas Trentina: Associazione Nazionale Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali, all'Admo Trentina: Associazione Donatori Midollo Osseo e all'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

La Volkswagen, sponsor dell'iniziativa ha sommato alla solidarietà lo spettacolo, il divertimento, e l'aggregazione, con una formula da sempre in sintonia con le attività sociali della casa automobilistica.


Il direttore Volkswagen dr. Massimo Mazza alla prova canora.

E' stata inoltre l'occasione per effettuare test drive a bordo della nuovissima Suv Tiguan, sia sulle strade aperte al traffico, sia sulla superficie ghiacciata di un lago, provando così il brividi della guida su neve e ghiaccio, sotto l'attenta supervisione degli abilissimi piloti della Scuola di Guida Sicura Volkswagen.
Il video che vedete di seguito testimonia di cosa si tratta…

Naturalmente erano presenti tra le altre la Golf R 32 e il Touareg adattate alla guida per persone con disabilità con ausili della di Guidosimplex.


All'insegna della solidarietà ma anche della partecipazione senza barriere, cosa da non sottovalutare mai…

Tra gli ospiti abbiamo incontrato Mario Lavezzi, grande autore della musica italiana, al quale abbiamo posto alcune domande.

E' bello vedere un artista così importante, sostenere il volontariato, pronto ad aiutare il prossimo.

"Ultimamente mi sto impegnando in parecchie di queste iniziative, per aiutare varie associazioni. Se si può fare qualche cosa lo si fa: abbiamo anche la nazionale cantanti che è molto attiva. Ma anche a Milano con il Centro Dino Ferrari, che raccoglie fondi per la ricerca sulla Sclerosi Multipla e la Distrofia Muscolare. Anche nelle carceri ho fatto degli spettacoli, per dare un minimo di sollievo. Sia per gli operatori che ai carcerati".

Nel mondo della disabilità c'è stato un artista musicale che veramente ha fatto scuola, purtroppo recentemente scomparso: mi riferisco a Pierangelo Bertoli. Aveva una voce come pochi. Seppe far cadere un vero e proprio blocco che c'era nei confronti dei disabili. Ricordiamo per esempio che al suo esordio non veniva mai inquadrato dalla televisione sulla sua carrozzina quando si esibiva da un palco.

"Ho conosciuto Pierangelo al suo esordio quando è venuto alla CVD dove è stato fondato L'Ascolto, che è una etichetta discografica parallela. Era il periodo del cantautorato, dei messaggi importanti da comunicare, che sicuramente ha fatto superare handicap che secondo me ormai sono quasi superflui, anche se chi vive il problema certamente non li prende sotto gamba. In ogni caso Pierangelo con metodo ha fatto un gran lavoro in tal senso. E' vero quanto affermi, che in televisione si cercava di evitare di evidenziare questo aspetto, ma forse solo per una forma di rispetto. Io credo che attraverso una sofferenza esistenziale certe volte nascono delle energie e una volontà che fa sì che si vada oltre l'impedimento. Lui era riuscito sicuramente ad andare oltre".


Mario La vezzi durante l'intervista

Come si sente dalle sue parole un artista ha sempre una sensibilità elevata. Ha novità lavorative da comunicarci?

"Mi occupo di sviluppare e incentivare quelli che sono i nuovi talenti. Ho appena lavorato al nuovo disco di Ornella Vanoni che certo non è una neofita anzi, però ultimamente ho pubblicato anche il disco di Antonino, questo ragazzo che è uscito dalla trasmissione di Amici, che ha una voce straordinaria. Il suo album è appena uscito: una voce unica nel nostro panorama musicale. E così adesso stiamo rilanciando insieme a Teo Teocoli "Derby", che è l'iniziativa di un locale storico di Milano, che dovrebbe diventare un laboratorio di ricerca di nuovi talenti. Noi abbiamo già raggiunto una certa età e mi sembra giusto che oltre a passare il testimone sia il caso di mettere a disposizione la nostra esperienza per chi sarà la Star del domani".

INFO:

Per informazioni vedi il sito di Volkswagen Group

Il sito della ditta Guidosimplex


[Valter Nicoletti]