Menu

Tipografia

Si è tenuto a Genova il il convegno "Protesi a Motore", organizzato dalla Sezione Territoriale Regione Liguria dell'Anglat (Associazione Nazionale Guida Legislazione Andicappati Trasporti) in sinergia con la Consulta Regionale per l'Handicap e la ASL 3 Genovese ed ha avuto il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Genova, del Comune di Genova e della stessa ASL 3 Genovese.

Il Convegno è stato principalmente l'occasione di donare alla ASL 3 Genovese e alla Commissione Medica Locale per le patenti di guida della Provincia di Genova un "Valutatore delle potenzialità residue" prodotto dalla ditta Media_in_progress e commercializzato dalla Guidosimplex.

La donazione è stata fatta dalla Sezione Territoriale Regione Liguria dell'Anglat che ha portato a termine un progetto, iniziato nel 2004, ottenendo uno specifico finanziamento dalla Provincia di Genova con l'autorizzazione della Regione Liguria.

L'apertura dei lavori è stata affidata ai saluti delle autorità, che hanno sottolineato ed espresso chiaro apprezzamento per l'Associazione Anglat  ed il suo impegno affinchè le persone, disabili e non, possano guidare in sicurezza. Il Presidente della Sezione Territoriale, prof. Amerigo Pedemonte, ha consegnato simbolicamente il "Valutatore" alla ASL 3 Genovese.

La Dott.ssa Allida Predonzani, Dirigente Responsabile della Unità Sanitaria Territoriale della Rete Ferroviaria Italiana e Componente della C.M.L. (commissione medica locale per le patenti di guida) di Genova,  dopo una panoramica sulla visita medica cui devono sottoporsi le persone che richiedono il rilascio o il rinnovo della patente di guida, ha posto l'accento sulle patologie, che provocano la sospensione della patente, e sulla necessità di adottare protocolli in sede nazionale che permettano una uniformità di valutazione.

Il Sig. Antonio Ridolfi, Referente della salute nel CTI (Centro Territoriale per l'integrazione) e Coordinatore dei Centri di mobilità Fiat Auto, ha illustrato tali centri e l'andamento statistico del rilascio delle patenti speciali di guida. Il relatore ha anche sottolineato che i possessori di patente speciale hanno ora la possibilità di essere dichiarati idonei alla guida di taxi e trattori. In chiusura sempre il Sig. Ridolfi ha anche ricordato le nuove aperture per patenti nautiche e brevetti per aerei superleggeri.

L'Ing. Franco Giannetti, Presidente del Comitato Interministeriale delle patenti di guida, dopo aver illustrato il lavoro del Comitato si è soffermato in particolare su come è stato affrontato il problema della guida dei motocicli. In particolare ha sottolineato come nel tempo sia cambiato l'approccio nei confronti delle persone con disabilità: si è passati infatti dall'idea che le situazioni invalidanti determinino tout court la preclusione al conseguimento della patente, alla filosofia che, accertata la patologia invalidante, bisogna vedere quali siano gli adattamenti necessari per permettere la guida del veicolo.

Il Dott. Andrea Lomi, Presidente della CML genovese, ha posto l'accento sul problema del poter guidare in sicurezza e sul lavoro del riabilitatore che, anche grazie al "Valutatore" oggi donato dall'Anglat, ha maggiore possibilità di incidere sul recupero delle persone. In qualità poi di Dirigente della Medicina Legale, il Dott. Lomi ha anche posto l'accento sul problema dell'uniformità del giudizio medico e sul controllo dell'operato dei medici che sono autorizzati ad emettere certificati di idoneità per la patente di guida.

Il  Sig. Stefano Venturini, Segretario Nazionale dell'Anglat, ha sottolineato che il valutatore serve a  misurare la forza residua della persona e ciò nell'ottica del poter ampliare i casi nei quali si possa conseguire la patente di guida.

Il Presidente Nazionale dell'Anglat, Claudio Puppo, dopo aver sottolineato il traguardo raggiunto dalla Sezione Territoriale Regione Liguria, ha rilevato come il "valutatore" possa essere un valido strumento nel momento in cui la CML è chiamata a giudicare dell'idoneità di persone già con problemi di dipendenza da droga o ad alcol.

Il Prof. Amerigo Pedemonte, cui è stato dato il compito della conclusione del Convegno, ha ricordato come l'auto costituisca spesso per il disabile le proprie gambe e quindi la voglia che il disabile ha di guidare, ma di guidare in sicurezza, quindi ha sottolineato la collaborazione che da sempre lega l'Anglat alle istituzioni  e alla CML in particolare nella persona del Dottor Lomi.

INFO:

Il sito della Consulta Regionale Handicap Liguria

A questo link il sito dell'ASL3 genovese

La pagina dell'associazione Anglat nell'Uniscitianoi di Disabili.com

Del valutatore abbiamo parlato anche in questi articoli:
PATENTI SPECIALI E VOGLIA DI AUTONOMIA, PARLA L'ESPERTO

24 ANNI DI ATTIVITA', BATTENDOSI PER TUTTI 


[Valter Nicoletti]