Menu

Tipografia

Chi lo conosce avrà senz'altro notato la presenza di Frank 84, nostro affezionato supporter e valido lettore  dell'area "Forum", nella puntata delle Iene andata in onda giovedì 28 febbraio.
Era lì con la sua carrozzina tirata a lucido a denunciare l'impossibilità di poter utilizzare i famosi servoscala disseminati per le calli veneziane. 
L'unico scopo di tali accorgimenti (almeno per il momento) è quello di aver fatto guadagnare una bella quantità di Lire (ora Euro) alle aziende produttrici. Nel verificare il funzionamento di tali meccanismi, si è dovuto purtroppo constatare che il 90% dei servoscala è inutilizzabile, e l'unico modo  possibile per superare i famosi ponti era quello di dover contare sull'aiuto di volontari che con la forza delle braccia e delle gambe portavano di peso Frank su e giù, esattamente  come si faceva molti ma molti anni fa.
Quanto ci fa incazzare il fatto di notare che si impegnano denari pubblici, togliendoli ovviamente ad altre iniziative, per poi non cambiare nulla. Questa brutta abitudine nei confronti delle barriere architettoniche sembra prendere piede in maniera esponenziale.
Ma Tangentopoli non era finita? E con essa anche le spese inutili? Perché tali resteranno, se nessuno si preoccuperà poi di far funzionare tali sistemi. 
Naturalmente, il Sindaco e  i vari Assessori hanno pubblicizzato le cosiddette opere di abbattimento eseguite in una città tra le più belle del mondo, il tutto è stato pubblicizzato come si può immaginare con opuscoli informativi reperibili presso Apt, ma nessuno si è preoccupato poi di verificarne il funzionamento.
Naturalmente, una volta denunciata la problematica  dalle "Iene", sono caduti tutti dalle nuvole, promettendo che in un paio di mesi il tutto verrà risolto.
Sarà vero?, non sarà vero! Noi di vecchia esperienza ci crediamo poco!!. Ma in caso negativo, denunceremo ancora.
Forza, imparate da Frank, uscite dall'anonimato, diventate protagonisti e denunciate tutto ciò che non contribuisce a migliorare la qualità della vita e della libertà .

Info:

www.iene.it