Menu

Tipografia

Il Comune di Venezia compie un nuovo passo avanti verso il superamento delle barriere architettoniche.
Dalla fine di gennaio tutti i tecnici dell'Edilizia privata e dello Sportello unico del Comune partecipano a un corso di aggiornamento sul tema dell'accessibilità. Otto incontri, organizzati dall'ufficio comunale preposto alla formazione del personale, al fine di aggiornare su un tema importante per la qualità della vita di molti, ma anche di individuare alcune linee guida che possano costituire un punto di riferimento per i futuri interventi nel territorio comunale e in particolare nel centro storico di Venezia.

"C'è sempre più attenzione sul tema - ha affermato Giuseppe Toso, consigliere delegato del sindaco per la mobilità delle persone con disabilità - E' fondamentale che i tecnici che hanno il compito, ad esempio, di controllare i  progetti e di concedere le autorizzazioni per la realizzazione di un nuovo albergo oppure di verificare l'accessibilità di un esercizio commerciale che verrà ristrutturato abbiano una preparazione adeguata su questi problemi. Non è un caso che siano stati proprio i tecnici dell'Edilizia privata, insieme alle associazioni delle persone con disabilità, a manifestare questa esigenza".

Dopo un'introduzione generale volta ad approfondire i concetti di accessibilità, visitabilità e adattabilità o la distinzione tra barriere architettoniche, sensoriali e concettuali, il corso affronterà con particolare attenzione il problema della normativa: la legislazione vigente in materia, gli aspetti penali e civili nell'applicazione delle leggi, le responsabilità professionali.
Lezioni tematiche saranno inoltre dedicate all'accessibilità nelle strutture ricettive, commerciali e nelle residenze; alla realizzazione e gestione dell'accessibilità dei servizi igienici; ai collegamenti verticali (ascensori, elevatori, servoscala ecc). Concluderà il ciclo di incontri un laboratorio con l'analisi e la discussione di una selezione dei casi reali proposti dai partecipanti.
Il corso, al quale sono stati invitati rappresentanti degli ordini professionali e della Soprintendenza per i beni architettonici, è un ulteriore contributo all'attività di informazione e sensibilizzazione portata avanti da anni dall'Ufficio eliminazione barriere architettoniche del Comune  di Venezia.

INFO:  

Alcuni titoli sullo sforzo della città lagunare per diventare sempre più accessibile:
SU E GIU' DAI PONTI, IN CARROZZELLA SI PUO'

BIENNALE ARCHITETTURA, FRUIBILE DA TUTTI E' ANCOR PIU' 'INTERNAZIONALE'

UNA MAPPA "TATTILE" E VENEZIA E' PER TUTTI

A questo link il nostro "Speciale Venezia", per saperne di più sulla città lagunare


[Redazione