Menu

Tipografia

Incontriamo, il dr Umberto Murazio, responsabile della piattaforma Autonomy Fiat, il programma che la casa automobilistica torinese dedica alla mobilità delle persone con disabilità motorie. Ce lo può illustrare?

"Questo programma è nato nel 1995, quindi sono undici anni che operiamo nel settore. Il 2006 è stato un anno debordante, perché abbiamo cambiato completamente l'immagine di questo settore. Lo si vede anche nella presentazione che abbiamo offerto al Motorshow: la Grande Punto, l'Alfa 159 Sport Wagon con il top di gamma con la versione esclusiva, l'auto da corsa del pilota che noi sosteniamo, Alfredo Di Cosmo.
Il programma si rivolge alle persone diversamente abili e parte da un'attività che svolgiamo coi Centri di Mobilità, di aiuto per il conseguimento della patente, fino ad arrivare a un'offerta commerciale che comprende un pacchetto commerciale con sconti sulle autovetture, due anni di garanzia, finanziamenti agevolati, un bonus di riacquisto il quarto anno, un'assistenza stradale nel caso di fermo macchina nel terzo e quarto anno".

Ha parlato di Centri Mobilità Fiat, può spiegare cosa sono e che tipo di aiuto offrono?

"I Centri di Mobilità  Fiat al momento sono diciotto in Italia, di cui quindici operativi e tre in ristrutturazione. Offrono un servizio di consulenza e aiuto alle Commissioni Mediche. Alcuni di questi sono già in collaborazione o addirittura presenti all'interno delle Commissioni. Aiutiamo la Commissione Medica e la persona disabile a prepararsi alla visita che poi bisogna istituzionalmente fare. All'interno di ogni centro è presente un simulatore di guida che è in realtà un valutatore di capacità residue. Delle vetture del nostro gruppo sono presenti Alfa, Fiat, Lancia multi adattate, in grado di testare un 85% di disabilità per poter provare on the road i risultati del simulatore".

Nuovi programmi per il 2007?

"Le nuove iniziative saranno mirate alle nuove campagne pubblicitarie. Andremo a lavorare sui loghi, e su auto nuove, visto che avremo offerte sul segmento C con la nuova Fiat Bravo, in uscita a gennaio 2007 e con la nuova cinquecento equipaggiata con il Cambio Automatico nel settembre 2007."

I nostri lettori spesso lamentano l'impossibilità di provare le autovetture. Qualche novità in tal senso?

"Ci stiamo lavorando, di sicuro la 159 S.W. la terremo per tutto l'anno prossimo a disposizione per fare dei test drive. Anche i nuovi modelli che lanceremo saranno a disposizione per test."

Per quanto riguarda i Concessionari dedicati ad Autonomy?

"Oramai tutti i concessionari dovrebbero essere accessibili e quindi tutti sono in grado di vendere e applicare il programma Autonomy".

Quali sono i partner che collaborano con Voi per quanto riguarda gli adattamenti alla Guida e al trasporto?

"Sono quelli presenti oggi sul mercato, cioè Guidosimplex, Handytech, Kivi per la guida. Media in Progress, Olmedo, Tecnodrive per quanto riguarda il trasporto."

Per quanto riguarda lo sport?

"Confermiamo il nostro supporto al pilota Alfredo Di Cosmo, abbiamo firmato un accordo con Melania Corradini, già  porta bandiera alle Paralimpiadi Invernali di Torino, che sarà testimonial del programma Autonomy. Poi firmeremo un accordo con Fabrizio Macchi, così da avere una nuova gamma di testimoni del Programma Autonomy".

INFO:

La recensione del sito di Fiat Autonomy

Del programma Fiat Autonomy abbiamo parlato recentemente anche con questi articoli:
DAL CAMPIONATO ITALIANO TURISMO AI NOSTRI MICROFONI

LANCIA Y, MINUTA MA COMODA, ANCHE PER LA CARROZZINA


[Valter Nicoletti