Menu

banner exposanita

 
 
 
 
 

Tipografia

Un servizio di pre-valutazione per la verifica dell'idoneità alla guida e di consulenza tecnica sugli allestimenti delle autovetture per persone con disabilità motoria. E' il neonato Centro Mobilità di Verona, presentato ufficialmente nei giorni scorsi presso Autogerma. Protagonisti dell'iniziativa il Centro Polifunzionale Don Calabria di Verona e Volkswagen Mobility.

Sicuramente la mobilità rappresenta uno degli elementi fondamentali per la realizzazione delle aspettative di autonomia delle persone, e tanto più per le persone con disabilità.
Di conseguenza la patente è una tappa fondamentale verso la libertà individuale.
Proprio allo scopo di facilitare e favorire questo importante traguardo, la Casa Automobilistica tedesca ha deciso di affrontare una difficile  problematica ad essa strettamente legata.
Non sempre infatti l'aspirante guidatore ha capacità funzionali e motorie sufficienti  per poter accedere alle lezioni di guida e poi all'esame definitivo. Inoltre è molto importante che egli possa conoscere, una volta verificate le sue capacità, quali allestimenti speciali la sua vettura dovrebbe avere per risultare il più adatta possibile rispetto alla propria patologia.

foto di gruppo per i partecipanti all'inaugurazione
I partecipanti alla giornata

Proprio con queste motivazioni è stato definito un accordo tra il Presidio di Riabilitazione del Centro Polifunzionale don Calabria di Verona e la Volkswagen, per fornire un servizio di consulenza alle persone disabili intenzionate a diventare automobiliste.
Dopo un esame medico delle capacità motorie e un test pratico su una vettura adattata (che si svolge in un'area specifica), vengono fornite indicazioni precise e competenti sugli allestimenti possibili.
Le effettive verifiche di guida sono eseguite direttamente sulle auto modificate e approntate appositamente per le singole patologie. In tal modo la capacità di guida dell'utente viene attestata da prove reali e i possibili futuri patentati sono messi nella condizione di sapere con esattezza se sono idonei e, in caso positivo, di individuare gli allestimenti adeguati. Il risultato di questi test potrebbe anche dare  esito negativo. Nel qual caso gli esperti sconsiglierebbero al candidato di intraprendere il percorso per il conseguimento della patente.

In questa importante giornata, era presente anche il dr. Marco Ferraro, fisiatra presso l'Ospedale di Padova. Ecco le sue impressioni:

"Ritengo che questo nuovo servizio sia estremamente importante e innovativo per la regione Veneto. Le possibilità offerte dalle tecnologie e dalle conoscenze di professionisti in materia (piloti, istruttori di guida,  persone con disabilità, costruttori, meccanici, installatori di adattamenti alla guida e al trasporto, ingegneri, tecnici per simulatori di guida, neuroriabilitatori, associazioni di volontariato specializzate nella guida, ecc.) migliorano sia le performances che la qualità di vita di tutte le persone con "esigenze di mobilità". Autogerma ha organizzato un incontro "interdisciplinare" eccellente, per far provare a chiunque dei presenti interessanti, adattamenti su automobili in area protetta. Ho constatato personalmente che il livello tecnologico degli adattamenti non solo annulla qualsiasi difficoltà per chi non potrebbe usare i pedali o il cambio manuale, ma offre, a tutti, anche un migliore controllo "cognitivo" sul mezzo. Le risorse neurali concentrate unicamente sul controllo visivo-attentivo e sugli arti superiori, e a volte anche solo su una mano, (tramite Joystic, "pomelli", ecc.) aumentano (per ovvi motivi neurofunzionali) la qualità delle performances rispetto alla guida tradizionale. Divisa, a livello attentivo e anatomico, nel controllo dei quattro arti. Il piacere di incrementare il controllo sul movimento va incentivato anche per motivi di sicurezza. Ad esempio sappiamo quanto le nostre abilità percettive e attentive siano già minacciate sia dalle numerose richieste ambientali (traffico, condizioni atmosferiche, telefoni cellulari, navigatori, autoradio) che dal naturale invecchiamento o da numerose patologie (neurolesioni, malattie metaboliche, malattie vascolari, ecc.). Gli adattamenti erano inoltre completamente ergonomici ed esteticamente piacevoli cosa da non sottovalutare.
L'entusiasmo dei presenti era evidente e dimostra l'importanza di serie iniziative e di progetti mirati ad aumentare le possibilità di scelta e di autonomia delle persone con o senza o diverse "abilità" nel senso più ampio del termine".

Il servizio di consulenza alla guida - gestito da personale medico specializzato - è accessibile a tutti in maniera del tutto gratuita. Per potervi accedere e per avere maggiori informazioni contattare Centro Polifunzionale don Calabria tel. 045/8184211 Via San Marco 121 37138 Verona.

Ulteriori informazioni su www.volkswagen.it

[Valter Nicoletti