Menu

Tipografia

L’appuntamento era allo Showroom Volkswagen di Assago, nel milanese. L’occasione: la conferenza stampa promossa da Volkswagen Mobility per parlare dei nuovi progetti e di quelli già avviati nel segno della ‘mobilità a tutti’. Tra questi, la collaborazione con il Comitato "Il Nobel per i disabili", fondato da Dario Fo e da sua moglie Franca Rame.

Si parte dal Parco Nazionale dello Stelvio: l'iniziativa che riguarda questo splendido angolo di natura è nata dall’incontro tra Massimo Mazza, Responsabile di Volkswagen Italia, e Ferruccio Tomasi, Presidente del Parco Nazionale. Il progetto renderà accessibile ai disabili una parte di Italia che offre uno spettacolo unico, e che fino a ieri era impossibile da raggiungere: tra il 12 e il 15 luglio in Valtellina, e dal 30 agosto al 2 settembre prossimi, le escursioni in Val di Rabbi e Val di Pejo diventeranno possibili anche per i disabili motori che, a gruppi di 18 persone potranno raggiungere con una guida il Rifugio Thoni sopra il Passo Stelvio, ma anche il Pizzini e il Branca in Val dei Forni, il Rifugio Corvo in Val di Rabbi e in Val de la Mare. Grazie alla sorveglianza e all’impegno del personale del Parco, una flotta di otto Touareg (eleganti e confortevoli SUV della casa Tedesca), percorreranno le strade interne di questa zona vergine, normalmente chiuse al transito, per consentire il trasporto di disabili in luoghi tanto ameni ed emozionanti quanto finora inaccessibili. Le vetture saranno guidate da professionisti della Scuola di Guida Sicura Volkswagen, garantendo così la massima sicurezzaanche nei punti più inaccessibili. Potete prenotarvi a queste speciali escursioni direttamente sul sito www.volkswagen.it

new beatle con acceleratore elettronico guidosimplex
cabriot New Beatle adattata con acceleratore a cerchiello sopra il volante elettronico, freno di servizio a lungo braccio, servofrizione sincrodrive, della ditta Guidosimplex

Ma, come dicevamo, le iniziative sono molte:

La cessione in comodato d’uso, alle scuole guida, di autovetture con adattamenti alla guida di disabili, così da garantire a chi vuole conseguire la patente un consistente vantaggio economico: il cliente potrà cioè comprare l’auto solo quando sarà sicuro di avere ottenuto la patente.

Dei corsi di guida sicura assieme ai "normodotati", utilizzando per i disabili vetture adattate alla guida: un approccio che ci rende sempre più clienti alla pari.

La 'Volkswagwen Cup', ovvero gare amatoriali per guidare liberamente. Divertimento e passione per le quattro ruote sono la base di questa iniziativa: nel 2004 sono stati ben un 100 gli automobilisti che hanno provato emozioni non comuni nei circuiti di Vallelunga, Imola, Monza, ma anche al Motor Show di Bologna.

Rent Mobility: l’auto a noleggio, disponibile veramente per tutti. Grazie all’accordo ottenuto con Europcar, esiste la disponibilità di alcune Golf adattate in 13 uffici di noleggio selezionati, che si trovano principalmente negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie più importanti d’Italia. Un grosso passo in avanti che permette maggiore mobilità e autonomia.

Volkswagen,che normalmente ha una quota di mercato del 6,3% nel nostro Paese, raggiunge un significativo 16% per quanto riguarda le auto immatricolate con iva al 4%, quindi per il trasporto e/o la guida dei disabili. Un risultato che rende evidente come la produzione di questa casa automobilistica sia particolarmente gradita a questa tipologia di clienti. Forse anche per la collaborazione instaurata con le ditte produttrici di adattamenti alla guida e al trasporto disabili (Focaccia, Guidosimplex, Handytech ) con le quali esiste un accordo che permette ad ogni autovettura nuova lanciata nel mercato la disponibilità immediata degli adattamenti. Una prerogativa non di poco conto.

il premio Nobel Dario Fo, con Franca Rame
Dario Fo e Franca Rame

Fin qui le news, ma non possiamo non riferirvi anche del resto della giornata, con il particolare momento dell'intervento di Dario Fo, che ha raccontando: "Quando ha deciso insieme a Franca Rame di devolvere il Premio per il Nobel ai disabili, l’unica casa automobilistica che ha accettato subito la collaborazione è stata la Volkswagen. Ovvero, la mancanza di intelligenza di una casa automobilistica italiana ha lasciato il campo libero alla casa di produzione tedesca, attiva sia nell'ambito delle problematiche inerenti all’inquinamento, che in quelle legate alla mobilità dei disabili. Questo, per quanto mi riguarda, basta e avanza".

Dario Fo con il
Dario Fo con il "nostro" Valter Nicoletti

La presenza del Premio Nobel Dario Fo mi ha stimolato alla domanda, ovviamente provocatoria:

D. Ora che ci conosce bene. Siamo davvero così brutti e cattivi come ci fanno apparire noi disabili?

R. "Si può dire che solo gli imbecilli hanno delle persone disabili questa idea. Da molti anni in verità conosco dei disabili, e da sempre sono convinto che abbiano solo bisogno di sentirsi umani. E poi, finiamola di dire che sono sfortunati!".

il modello tuareg
il modello Suv Tuareg

Nel parco antistante lo showroom, c'erano le Suv Touareg che saranno impiegate nel Parco dello Stelvio, una magnifica New Beetle cabrio (particolarmente adatta ad affrontare la stagione che ci aspetta) munita di monoleva double action della ditta Handytech, sempre della stessa ditta acceleratore a cerchiello elettronico sotto al volante e freno a ponte su Golf GTI. Acceleratore a cerchiello sopra il volante e freno a lungo braccio servofrizione montati sulla nuova Passat. E ancora, una Golf GTI con adattamento per tetraplegie monoleva, una Golf TDI con adattamento acceleratore elettronico, freno a lungo braccio e servofrizione ""Sincrodrive". Infine, la Nuova Passat 2000TDI con acceleratore a cerchiello elettronico e la nuova leva frena della ditta Guidosimplex.


PER INFO:

Il sito della sezione Italia di Volkswagen, e una precedente occasione in cui ci siamo occupati delle proposte della marca tedesca:
ECCO LA NUOVA GOLF GTI, E POTRANNO PROVARLA PROPRIO TUTTI 

Una presentazione di Guidosimplex.

La presentizione di Handytech

Il sito di Focaccia.

La nostra recensione al sito di Europcar.


[Valter Nicoletti]