Menu

Tipografia

Proviamo a occuparci di un mondo che sembrava non appartenere ai disabili, e precisamente quello del Plein Air, luogo ideale per scoprire le potenzialità e la bellezza di una vacanza "alternativa" vissuta nel pieno rispetto della propria mobilità a stretto contatto con la natura e l'ambiente.

Camper, caravan, tenda, finora  considerati strumenti di un turismo alternativo, cominciano a proporsi con un'identità non solo autonoma ma di ampiezza crescente come Mondo Natura o riviste di settore ne sono senza ombra di dubbio le manifestazioni più evidenti che legittimano ormai questo sviluppo costante.

Il veicolo ricreazionale è anche sicuramente tra i migliori strumenti di autonomia per le persone con difficoltà motorie e come qualsiasi altra vettura necessita di opportune modifiche per soddisfare le necessità.

Proprio la grande difformità di esigenze, ha orientato finora l'utenza verso piccoli allestitori in grado di interpretare le necessità del cliente con soluzioni su misura. Finalmente vi sono apprezzabili segnali dalla produzione seriale, il cui ingresso in questo comparto è indice del grande potenziale di diffusione del veicolo ricreazionale (camper) tra i disabili e le loro famiglie che vede un sistema universale come "EasyRail", un brevetto unico nel suo genere, sia in Italia che all'estero, messo a punto dall'azienda italiana Ippocamper http://www.disabiliforum.com/prodotti/statistiche/camper.htm?imk=articolo di Rieti, sposarsi con le diverse proposte del mercato del plein air e le molteplici esigenze di utenti diversamente abili.


Alla guida del camper

Grazie al sistema, che consta di un meccanismo di sollevamento ad azionamento elettronico con guida a soffitto per il movimento della persona disabile all'interno dell'autocaravan, il quale può essere applicato su qualsiasi camper di serie sia nuovo che usato; questo semplice e funzionale allestimento, oltre a consentire l'abbattimento dei costi elevati di un camper costruito "ad hoc" per  persone che usano la carrozzina, dà a queste l'opportunità di rivendere il proprio mezzo a normodotati e non, mantenendo inalterata la struttura, i posti e le dotazioni di un camper di produzione.

L'accesso al camper è possibile tramite un'imbragatura collegata al binario che corre lungo tutta la lunghezza del camper grazie alla quale l'utente si sposta all'interno usufruendo con facilità di tutti gli spazi messi a disposizione dalle diverse tipologie di autocaravan: l'uso della cucina ad esempio è agevolato dalla piena versatilità del sistema di sollevamento elettrico che permette all' utente di raggiungere facilmente i pensili più alti o le utenze posizionate in basso come il frigo e prediligendo l'uso della toilette e del vano doccia reso pienamente fruibile tramite un seggiolino reclinabile; nelle versioni con gavone garage e letto pronto in coda, l'accessibilità viene oltremodo agevolata dalla versatilità del letto a volume variabile con azionamento elettrico che permette di mantenere lo stivaggio per i bagagli e per la carrozzina  massimizzando gli spazi di utilizzo.


Ci si sposta con facilità

L'estrema versatilità del sistema EasyRail trova infine il suo vero punto di forza nell'uso da parte di utenti che presentano varie tipologie e gradi di disabilità; grazie alla ricca gamma di imbragature adatte alle varie esigenze, il sistema EasyRail può essere utilizzato in piena autonomia da parte di persone paraplegiche o di coloro che mantengono una certa capacità residua agli arti superiori semplicemente sospingendosi all'interno o, con diverse imbragature e accorgimenti, da parte di persone che necessitano dell'ausilio di un operatore per lo spostamento.
Un camper "SuperAbile" dunque che nasce dall' ambizioso progetto di rendere accessibile qualsiasi autocaravan di serie, forti della consapevolezza che l'abbattimento delle barriere architettoniche non debba presumere un sistema sociale parallelo fatto su misura per i diversamente abili ma un sistema che si integri con le diverse esigenze di chi nel sociale ci vive e cresce e di chi sopratutto nel sociale  può cercare gli stimoli, le speranze e quindi le strutture per vivere la disabilità come una crescita e non una rinuncia.

Altro  ambiziosissimo progetto mutuato dalla nobile filosofia dell'associazione JustMen http://www.justmen.it/attivita.htm per la quale la Ippocamper ha realizzato una barca di 12.30 metri a vela e motore totalmente accessibile.

Diversamente dalle soluzioni adottate finora dalle uniche altre due imbarcazioni d'altura pensate o adattate per disabili (il catamarano di Andrea Stella e il monoscafo di 12 metri di Velaetica, dei quali abbiamo già scritto, ndr),  la Justmen ha scartato fin dall'inizio il sistema della pedana/lift per scendere in cabina che avrebbe costretto a smantellare una parte degli interni per far spazio alla pedana e per consentire l'accesso delle carrozzine nel bagno prediligendo l'idea Ippocamper di abbandonare la carrozzina nella vita di bordo e gestire gli spostamenti per via "aerea". Di qui la scelta, sia per scendere sottocoperta (e per risalire), sia per spostarsi tra le cabine, di adottare il sistema EasyRail (sollevatore elettrico e  sistema a binario a soffitto della Ippocamper) grazie al quale risulta più agevole spostarsi (mediante un'imbragatura) e "volare" da un punto all'altro della barca, dalle cabine alla dinette, al bagno, in tutta sicurezza.


In sottocoperta di un'imbarcazione

Il sistema EasyRail adottato per il natante è lo stesso usato sui camper e risolve brillantemente due problemi a bordo: il poco spazio sottocoperta per pensare di usare le carrozzine e la facilità di muoversi anche veleggiando di bolina.

Lo spostamento all'interno della barca avviene dunque sfruttando un'imbragatura, i binari a soffitto e il sollevatore elettrico che corre per tutta la lunghezza del natante; questa scelta, oltre a preservare gli allestimenti interni, permette di continuare ad usare una barca con le tradizionali divisioni in cabine, a tutto vantaggio della privacy e rispettando il criterio di intervenire con minimi adattamenti piuttosto che progettare un "veicolo" speciale fatto su misura per disabili.

Accessibilità totale in camper e in barca dunque con il sistema EasyRail della Ippocamper, due grandi traguardi che trovano nella passione del PleinAir una buona ragione per vivere a pieno l'avventura della vita, proiettata sempre verso una nuova meta che vedrà uomo e natura in una simbiosi sempre raggiungibile laddove le barriere cessano di esistere!

INFO:

Il sito dell'associazione JustMen 

Il sito di Ippocamper
Viale Maestri del Lavoro13
02010 Vazia (RI)
Tel. 0746-22.14.60


[Valter Nicoletti]