Menu

Tipografia

SPECIALE FARMACI
Medicinali contraffatti: le regole d'oro

Sono sempre più frequenti i sequestri di farmaci contraffatti provenienti dalla Cina. Ma non tutti quelli "irregolari" vengono prodotti in Oriente, nei Paesi poveri o in laboratori improvvisati. Molti medicinali sono rubati dai magazzini di deposito o durante il trasporto e poi rivenduti attraverso canali non ufficiali. Per esempio, su Internet. In questi casi il rischio non sta tanto nella composizione del prodotto quanto più nella sua conservazione, che ne può alterare i principi attivi.

Ci sono poi altri tipi di contraffazione: farmaci che hanno lo stesso aspetto ma un diverso contenuto di principi attivi; altri che contengono zucchero o sostanze innocue al posto dei principi attivi; altri ancora con sostanze tossiche per l'organismo.

La regola numero uno è acquistare i farmaci solo in farmacia.
Ecco altri consigli utili per difendersi dalle frodi:

  • Farmaci importati illegalmente: nei Paesi poveri vengono prodotti medicinali destinati al mercato interno; hanno le stesse caratteristiche dei farmaci "ufficiali" ma costano meno; il rischio è che spesso vengano prodotti in laboratori non autorizzati, con materie prime scadenti
  • Farmaci prodotti artigianalmente: sono medicinali realizzati in laboratori improvvisati e immessi nel mercato irregolarmente; generalmente sono molto meno efficaci degli originali, se non dannosi
  • Zucchero al posto di principi attivi: medicinali a base di zucchero senza alcun principio attivo; il pericolo, ovviamente, è che la cura non funzioni
  • Medicinali a base di sostanze nocive: al posto dei principi attivi vengono utilizzate sostanze che costano meno, spesso tossiche per l'organismo
  • Osservare i particolari della confezione e del blister (il contenitore in cui si trovano le pastiglie) anche confrontandole con una vecchia confezioni
  • Evitare di prendere farmaci con un odore sgradevole
  • Mai comperare i farmaci su Internet: c'è il rischio di trovarli scaduti, contaminati, contraffatti. Anche l'Osm (Organizzazione mondiale della sanità ) e l'Fda (ente americano per il controllo farmaci e alimentazione) hanno adottato iniziative per scoraggiare questa tendenza
  • Attenzione ai farmaci scontati offerti da persone che non dovrebbero venderli
  • Nel caso di un viaggio in un Paese in via di sviluppo, meglio portarsi i farmaci da casa: spesso i medicinali non sono venduti in farmacia ma nei mercati e ci sono quindi meno controlli
  • Riconoscere e segnalare le situazioni sospette