Menu

IL CATETERISMO VESCICALE

cateterismo

Il termine cateterismo può indicare diverse procedure mediche o terapeutiche praticate nella medicina moderna. Queste pratiche hanno in comune l’utilizzo del catetere, una canula di gomma (o di altro materiale) che viene introdotta in una cavità del corpo per favorire il drenaggio del contenuto, per somministrare terapie farmacologiche o per scopo diagnostico.

Noi ci occuperemo di CATETERISMO VESCICALE, dell’introduzione con posizionamento temporaneo o permanente di un catetere sterile a uso diagnostico, terapeutico o evacuativo.
In particolar modo prenderemo in considerazione il CATETERISMO INTERMITTENTE, che rappresenta la pratica di cateterismo più diffusa.


È bene sapere però che con la stessa parola si può indicare anche:
- Cateterismo venoso: l’accesso a una vena tramite un catetere, per somministrare una terapia per via endovenosa, misurare alcuni parametri vitali oppure effettuare dei prelievi.
- Cateterismo cardiaco: una particolare procedura utilizzata in cardiologia.
- Cataterismo di Swan-Ganz: un catetere viene inserito nell'arteria polmonare per il monitoraggio dello scambio del sangue.
- Cateterismo tubarico transcervicale: una particolare procedura ginecologica.
- Cateterismo tubarico: in uso in otorinolaringoiatria, per l'insufflazione endotimpanica di acque termali attraverso la tuba di Eustachio.
- Cateterismo ombelicale: una procedura utilizzata in neonatologia, per la quale il catetere viene inserito nell’arteria ombelicale.

Vai a CATETERISMO VESCICALE

Servizio offerto in collaborazione con Coloplast

 

 

Visita anche la pagina dedicata ai PRODOTTI PER IL CATETERISMO

bottone Cateterismo
Per dubbi o domande consulta tutte le risposte che ci ha fornito l'esperto Marco Della Valle

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy