Menu

Tipografia
logo siua
Aperte a Modena le iscrizioni al corso per educatori cinofili riconosciuti

Se è vero che chi ben comincia è a metà dell'opera, allora imparare a relazionarsi con un cane fin dai primi momenti è una buona idea sia per i padroni, sia per chi fa dell'interazione con gli animali il suo mestiere.
Un presupposto, questo, ancor più valido se si pensa che l'interazione avviene sempre più non solo all'interno delle quattro mura domestiche, ma anche all'aperto.

Se è vero che chi ben comincia è a metà dell'opera, allora creare una buona relazione tra uomo e cane fin dai primi momenti è una buona idea, sia in casa che all'aperto.
A trarne vantaggio non saranno solo i principali protagonisti dell'interazione, ma anche chi li circonda: il cane, infatti, è sempre più presente in spazi sociali fuori dalle quattro mura di una casa.
Momenti di pet-therapy, ma anche semplici passeggiate all'aperto: occasioni che, nel complesso, rivelano come gli amici a quattro zampe abbiano capacità cognitive complesse.
Imparare a riconoscerle è uno degli obiettivi del "Corso teorico e Pratico in Educatori Cinofili di primo livello", che la SIUA, "Scuola di Interazione Uomo-Animale", ha in programma da febbraio 2009.

Dopo la prima esperienza nello scorso mese di dicembre, si presenta così una nuova opportunità per chi desidera diventare un "consulente di relazione": qualifica, questa, oggi più che mai richiesta dai proprietari di cani.
Detta anche Referee, è infatti una figura capace di lavorare con l'animale nei vari ambiti della consulenza relazionale educativa e ad aiutare i proprietari a costruire una buona relazione e un corretto percorso educativo con il proprio cane.
Attività queste, che i corsisti impareranno a gestire grazie alla preparazione Cognitiva, Zooantropologica, e in Pedagogia Cinofila impartita da docenti altamente qualificati.

Il progetto formativo si rivolge a diversi tipi di destinatari: educatori, istruttori, veterinari, operatori di canile, operatori pet-partners che vogliano occuparsi della preparazione di cani per le AAA/TAA e per la zooantropologia didattica, e tutti coloro che lavorano nel settore cinofilo.
Una volta terminata la formazione, i partecipanti riceveranno il Diploma SIUA di Educatore Cinofilo I Livello. Una chiave di accesso, questa, a numerose opportunità di riconoscimento: i nominativi Referee, infatti, verranno inseriti in un apposito Albo di professionisti SIUA, saranno pubblicati sul sito della scuola, nelle maggiori testate nazionali dedicate agli animali. I consulenti, inoltre, potranno accedere al materiale di studio e di lavoro realizzato da SIUA.

"Oggi è indispensabile superare il tradizionale addestramento, incapace di lavorare sullo sviluppo del cucciolo e sulle esigenze dell'età evolutiva perché teso semplicemente a strutturare delle prestazioni in una visione lavorativa del cane", spiega il Professor Roberto Marchesini, direttore di SIUA.
Il corso, invece, punta ad approfondire l'aspetto della "pedagogia cinofila": il risultato, affermano alla scuola, ha evidenti riflessi positivi in ambito sociale, sviluppando un aspetto definito prosocialità .
"La prosocialità - spiega il Professor Marchesini - è tanto la capacità del soggetto di stare in mezzo alle persone e agli altri cani, ovvero la socializzazione, quanto la disponibilità a farlo in modo positivo, cioè la socievolezza, nonché il possedere delle competenze specifiche su come si sta nelle situazioni pubbliche e come ci si rivolge correttamente al prossimo".

Links:

SIUA - "Scuola di Interazione Uomo-Animale"

Il nostro Speciale Terapie con gli animali


Di SIUA ci siamo occupati anche nell'articolo:

A SCUOLA DI INTERAZIONE UOMO-ANIMALE


[Roberto Bonaldi]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->