Menu

Tipografia

logo della fondazione don gnocchiLa Fondazione Don Gnocchi nuovamente in prima linea con un progetto pilota: primo soccorso durante le funzioni sacre

Nelle scorse settimane sono stati installati in dodici parrochie milanesi dei defibrillatori automatici indisependabili per fornire soccorso tempestivo a chi fosse colpito da un arresto cardiaco durante la Messa.
Il progetto di chiama CHURCH ed è frutto della collaborazione fra la Fondazione Don Gnocchi, la diocesi di Milano, l’Associazione Volontari Ospedalieri (AVO) di Milano e il 118 di Milano.
Il progetto è nato nel 2007 con l’obiettivo di integrare il sistema dei soccorsi con l’aiuto dei volontari (religiosi e laici) istruiti con un corso BLSD (Basic Life Support Defibrillation) curato dalla sede centrale del 118 di Milano.
I volontari garantiranno la propria presenza durante le princpali cerimonie religiose e i principali eventi culturali-sportivi o ricreativi delle singole parrocchie.

Questa iniziativa è inscritta in un progetto di ricerca promosso dalla Fondazione Don Gnocchi teso a delineare e sperimentare strategie di intervento in popolazioni ad elevato rischio cardiovascolare. L’intento è anche quello di raccogliere i dati sull’utilizza dei defibrillatori, per poterli analizzare e pubblicare in uno studio scientifico.

Nel paesi occidentali l’arresto cardiaco colpisce infatti un apersona su 1.000. In Italia la stima è di 50-60.00 casi l’anno, nel 50% dei casi l’arretesto che colpisce in sede extraospedaliera porta al decesso. In molti casi delle semplici manovre di rianimazione, purchè tempestive, possono salvare la vita.
La disponibilità attuale di defibrillatori automatici e la legislazione italiana che ne autorizza l’impiego da parte di personale anche non medico purchè adeguatamente istruito rappresenta una risorsa-salvavita per tutti gli spazi pubblici. Campi sportivi, aereoporti, supermercati‑¬¦perché non anche le chiese?

Prossimamente i defibrillatori saranno installati anche nel Duomo di Milano, per il momento le parrocchie sono le seguenti: Madonna della Medaglia Miracolosa (Vigentino), Santa Maria del Suffragio (Romana-Vittoria), San Michele (Vigentino), Santa Rita (Barona), San PioV (Romana-Vittoria), San Babila (centro), San Luigi Gonzaga (Vigentino), Madonna di Fatima (Vigentino), San Paolo (Zara), San Pietro in Sala (Vercellina), Santa Maria Liberatrice (Vigentino), Santa Maria del Rosario (Vercellina).

PER INFO:
Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne Fondazione Don Gnocchi
Emali: gghislandi@dongnocchi.it
telefono 02 - 40.30.89.38 - 34 - 10
fax 02 - 40.30.89.26
www.dongnocchi.it

IN DISABILI.COM

AUTISMO: L'IMPORTANZA DI UN INTERVENTO PRECOCE

GIOCARE CON LO SGUARDO: SI PUO' GRATUITAMENTE!

[Redazione]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->