Menu

Tipografia

Inaugurato nella sede dell’Ospedale Bambino Gesu' di Polidoro un macchinario diagnostico di ultima generazione che aiuta i piccoli a non avere paura dell’esame

Alleggerire l’ospedalizzazione, trasformando il momento dell’esame diagnostico, magari lungo e invasivo (di certo mai simpatico per un bambino), in una sorta di gioco, è di grande aiuto per aiutare i piccoli pazienti ad affrontare il tutto con maggiore serenità.
E’ con questo obiettivo che è stata realizzata ed inaugurata in questi giorni la nuova “Astro-Tac” presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Polidoro (Fiumicino). Si tratta di un macchinario diagnostico di ultima generazione cha trasporta i bambini nel mondo della fantasia e dello spazio, distraendoli dal momento medico.

Inserita in un ambiente che recupera la magia e la suggestione dello spazio fin dalla sala d’attesa e la sala TAC, dove le pareti colorate e dipinte rappresentano costellazioni, pianeti e astri, questa TAC e l’ambiente in cui è inserita contribuiscono a far sentire il bambino un vero e proprio astronauta in una navicella spaziale.

Tac Bambini e Infermiera

ESAMI RAPIDI  SENZA ANESTESIA -  Strumenti diagnostici come TAC e risonanza magnetica, che prevedono l’inserimento del corpo in un tunnel stretto, possono determinare sensazioni di pericolo, inquietudine, paura e dolore. Nei bambini queste sensazioni si traducono in pianto e movimenti incontrollabili, che spesso rendono impossibile procedere con l’esame senza anestesia (a sua volta fonte di stress, anche per i genitori).
Contribuiscono quindi ad alleggerire la paura dell’esame non solo il l’aspetto di Astro-Tac, che cerca di riprodurre quello dello spazio e di una navicella, ma le sue stesse caratteristiche tecniche, che ne fanno uno strumento diagnostico di ultima generazione. In particolare la velocità di acquisizione dati, che consente di ridurre significativamente il ricorso all’anestesia nei pazienti che non riescono a rimanere fermi per il tempo necessario ad eseguire questo tipo di esame.


tac bambini 3MENO RADIAZIONI PER I PICCOLI- Due volte più performante delle normali TAC, il nuovo macchinario produce immagini ad altissima risoluzione, irradia un bassissimo dosaggio di raggi X e rende possibile la visualizzazione dettagliata non solo degli organi interni del corpo umano, ma anche delle strutture vascolari. L’ambito di applicazione della TAC multistrato è molto vasto, da quello neurologico a quello scheletrico, toracico, addominale, oncologico, ginecologico, vascolare, cardiaco e traumatologico. E’ utile in particolare nei casi in cui l’esame di risonanza magnetica non sia indicato o non praticabile. Il nuovo macchinario arricchisce l’offerta diagnostica dell’Ospedale Pediatrico della Santa Sede trovando un’ampia area d’impiego nell’ambito di tutte le malattie, anche ad alta complessità, che caratterizzano la sede di Palidoro.
 
 
UN OSPEDALE “SENZA DOLORE” E’ POSSIBILE - Astro-Tac è  stata acquistata con i proventi della campagna “Ospedale Senza Dolore”, lanciata dal Bambino Gesù nel novembre dello scorso anno e sostenuta con generosità da tanti donatori (privati, aziende, istituzioni). Complessivamente sono stati raccolti 1.235.858,03 Euro, destinati all’acquisto dell’Astro-Tac, alla realizzazione degli ambienti dedicati e allo sviluppo degli altri progetti dell’Ospedale per prevenire, alleviare e controllare il dolore fisico ed emozionale dei bambini, sia durante che dopo il periodo di ospedalizzazione.

tac bambini 2

 


Per info:

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - IRCCS
www.ospedalebambinogesu.it

 

In disabili.com:

Nasce in Veneto il primo medical hotel completamente accessibile ai disabili


Redazione