Menu

Tipografia

microscopioPer le applicazioni terapeutiche ci vorrà tempo, dai 5 ai 10 anni

Nuove possibilità diagnostiche e in futuro nuove opzioni terapeutiche, grazie al risultato di uno studio italiano condotto al Cnr di Napoli e finanziato dall'Airc. Anche i tumori più invasivi, associati a sopravvivenza minore, potranno in futuro essere trattati efficacemente.

La scoperta, pubblicata sul Journal of Clinical Investigation, interessa il gene cbx7, la quale assenza determina lo sviluppo di adenomi e carcinomi polmonari. Il ruolo del gene è stato scoperto grazie al modello murino, sul quale il gene è stato reso non funzionante. Questo gene regola la ciclina E, una proteina che si ritrova quasi sempre in misura eccessiva nei pazienti affetti da queste neoplasie.

Proprio quest’ultima proteina potrebbe diventare bersaglio terapeutico, ma il direttore dell’Ieos-Cnr ha precisato, ai microfoni di Quotidiano Sanità ,  che ci vorrà ancora molto tempo: €˜Per sviluppare una terapia a partire da un risultato come questo, seppure incoraggiante, è molto complicato e può essere una cosa lunga. Per ottenere i primi risultati potremmo impiegare dai cinque ai dieci anni: bisogna sintetizzare un farmaco, testarne la sicurezza e l’efficacia e se non funziona ricominciare da capo. Un procedimento che, tra l’altro, necessita di finanziamenti e investimenti che in un periodo come questo sono difficili da recuperare‑¬.

Tuttavia, le prime applicazioni ‑¬â€˜ se non terapeutiche ‑¬â€˜ potrebbero essere diagnostiche e di prognosi. €˜Per ora abbiamo sperimentato la possibilità di usare la molecola a fini di diagnosi su un numero ristretto di casi di tumore al polmone‑¬, ha concluso Fusco. €˜Ma in questi mesi stiamo già lavorando ad indagini cliniche più estese, che porteranno il campione a un migliaio. Così, se tutto va bene, già tra un anno potremo avere i primi risultati‑¬.

Per info:

Airc


In Disabili.com:

SCLEROSI MULTIPLA E CCSVI: AL VIA LA SPERIMENTAZIONE DEL METODO ZAMBONI


Ilaria Vacca

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->