Menu

Tipografia

"DAE" è la sigla usata per indicare il defibrillatore semiautomatico da utilizzare in ambienti extraospedalieri. Uno strumento che permette di salvare molte vite umane.
Grazie al tempestivo utilizzo di un defibrillatore di questo tipo, si può intervenire in tutti quei casi di arresto cardiaco che sopraggiunge improvvisamente, senza sintomi premonitori, salvando la
vita a chi ne viene colpito.
Si calcola, ad esempio, che solo in Veneto, ogni giorno 12 persone vengano colpite da arresto cardiaco e nella maggior parte dei casi gli attacchi sono fatali.
Per ridurre i decessi, la Regione Veneto ha approntato uno specifico piano strutturato in due fasi,  per dotare di defibrillatori semiautomatici tutta una serie di strutture e di luoghi ad alta  frequentazione di persone. Non solo, è stato programmato anche un corso  di addestramento per saper utilizzare i defibrillatori, rivolto sia al personale medico che ai volontari che, dislocati nel territorio regionale, saranno in grado di intervenire ovunque, 24 ore su 24.
Per il piano sono stati stanziati al momento, 600 mila euro.
Si partirà con una prima fase di sperimentazione della durata di dodici ­diciotto mesi, periodo in cui saranno valutati i luoghi ove collocare i defibrillatori e formato il personale.
La seconda fase del progetto prevede l'acquisto di 150 defibrillatori che saranno distribuiti nel territorio.
I defibrillatori si troveranno nei mezzi di soccorso del 118, nelle stazioni ferroviarie, negli
aeroporti, nei centri commerciali ad alta densità di affluenza, negli stadi, negli impianti sportivi, in spiaggia, negli impianti di risalita, nei centri storici e nei principali centri industriali e produttivi. Durante la fase sperimentale sarà compito dei centri operativi del 118 individuare i siti
in cui collocare i defibrillatori.
I corsi di addestramento all'uso sono rivolti, oltre al personale non medico dipendente del 118 e ai volontari, anche alle forze dell'ordine, alle guardie giurate e al personale addetto alla sicurezza, individui che sono stabilmente presenti nei siti dove saranno collocati i defibrillatori.
Per posizionare un DAE sarà necessario che sia sempre presente personale in grado di utilizzarlo.
"In questo modo - sostiene l'assessore alla Sanità della Regione Veneto, Fabio Gava -­ viene garantito il funzionamento di una vera e propria catena della sopravvivenza i cui anelli, dall'allarme al 118, alla rianimazione cardiopolmonare, alla defibrillazione sino alla terapia avanzata precoce,
sono tutti legati alla velocità e prontezza dell¹intervento".
L'ULSS 12 veneziana si occuperà dell¹acquisto de DAE , dato che è la centrale operativa del 118.

Info:

ASSESSORATO ALLA SANITA¹ REGIONE VENETO
Sede:
Palazzo Balbi
Dorsoduro, 3901
30123 Venezia
Telefono: 041/2792927-2928
Fax: 041/2792983
e-mail: segr.giunta@regione.veneto.it

Info sull'uso dei defibrillatori:
http://cuorebettola.interfree.it/

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->