Menu

Tipografia

Un ricovero in pediatria vuol dire spostamento di un'intera famiglia, costretta a rivedere tutti i suoi impegni, ad essere vicino al suo piccolo degente. Difficile da farsi se manca la struttura che accolga almeno un adulto - in genere la mamma, ma anche il papà.
Proprio una struttura per le famiglie italiane e straniere dei piccoli pazienti ricoverati è stata inaugurata a Roma, la Casa di Accoglienza dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù allestita per ospitare le sempre più numerose famiglie, costrette a lunghi periodi di soggiorno nella Capitale per rimanere accanto ai propri figli ricoverati o in regime di day hospital.

Un'apertura che è frutto dell'impegno dell'Ospedale e della generosità di imprese e cittadini, coinvolte con la simpatica iniziativa "Mettiamo su casa", che ha portato alla raccolta di 856.000 euro, necessari alla realizzazione della casa di via Aldobrandeschi.
Così, ogni singolo ambiente della Casa è contraddistinto dal nome di chi lo ha "adottato" (aziende, associazioni di volontariato, famiglie o privati cittadini) rendendone concretamente possibile la ristrutturazione e l'allestimento.

La Casa di Accoglienza - una villa degli anni Venti immersa in un parco secolare poco distante dall'Ospedale - restituirà alle famiglie che la abiteranno calore e dignità, evitando così che all'esperienza di un ricovero, bambini e genitori debbano sommare il disagio di alloggi di fortuna o, peggio, a dolorose separazioni.
I 1.200 metri quadri disposti su tre livelli, sono stati suddivisi in 17 unità abitative - ognuna con angolo cottura e bagno -, 2 sale comuni per l'intrattenimento degli ospiti, 1 sala giochi e 1 sala di accoglienza.
Le stanze sono strutturate in modo da offrire adeguata ospitalità ai diversi nuclei familiari, spazi ricreativi all'aperto e zone soggiorno.

"Il ricordo delle tante persone che in passato dormivano in macchina o in alloggi di fortuna per stare vicini al proprio bambino e al proprio coniuge che l'accudiva in Ospedale - ha sottolineato il Presidente dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Francesco Silvano - è stato per noi lo sprono quotidiano per condurre a compimento in tempi brevi questa iniziativa sostenuta dalla straordinaria solidarietà di privati cittadini, aziende e associazioni. Un risultato reso possibile grazie alla sensibilità istituzionale del Comune di Roma che nel 2003 volle affidarci l'edificio di via degli Aldobrandeschi per questa finalità".

INFO:

Vedi la nostra recensione al sito dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma

Altre iniziative dell'Ospedale Bambino Gesù di cui ci siamo occupati:
"GIOCHI CON ME?"

CURARE PRIMA PER NON RISCHIARE POI

Leggi anche questi articoli in cui si parla di servizi per reparti di pediatria:
ANCHE PEDIATRIA HA LA SUA WEB COMMUNITY

COMICOTERAPIA, PERCHE' UN SORRISO E' UN BUON INIZIO PER GUARIRE


[Alberto Friso]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->