Menu

Tipografia

Se c'è una cosa che gli si deve riconoscere, è che non si perdono certo d'animo: i poliomielitici dell'Aidm, l'associazione interregionale disabili motori, questa volta hanno scelto di manifestare il loro dissenso contro la chiusura dell'Ospedale di Malcesine, occupando la sede stradale della gardesana, per tutta la mattinata del primo maggio, in un periodo di feste e ponti come questo, dunque con l'intento di farsi sentire. E in questo caso, di farsi anche vedere: lo sanno quegli automobilisti che si sono trovati a transitare lungo la strada che gira intorno al lago di Garda tra le 10 e le 12. 5 i chilometri di coda che si sono formati in entrambe i sensi di marcia, ma pochi in realtà i disagi, anche perché da giorni - attraverso volantinaggio, affissioni e megafono - andavano avvisanto turisti e residenti della manifestazione in programma.

Così, dopo varie iniziative, tra cui la clamorosa staffetta, su sedia a rotelle, da Malcesine a Venezia, per consegnare al presidente della Regione Galan le 80 mila firme firme raccolte (Malcesine ha poco meno di 4000 abitanti), e la latitanza dello stesso Galan, sono tornati a far presente come sia illogico e pericoloso chiudere la sola struttura italiana che si occupa di poliomielitici, e l'ospedale che la ospita e che si prende cura di centinaia di migliaia di turisti ogni anno: in 500 con stampelle, sedie a rotelle, e con il sostegno di molti cittadini. Per Galan a loro parere non ci sono scuse…E se il Governatore del Veneto dovesse ancora snobbarli, dicono che andranno direttamente da Silvio Berlusconi.

PER INFO:

Aidm, Via Val di Sogno
37018 Malcesine (Verona)
tel/fax 045-6584293
E-mail: ass_aidm@virgilio.it

 

 

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->