Menu

Tipografia

Misurare la qualità del servizio ospedaliero come la si misurerebbe all'interno di una realtà industriale.
Senza considerare, però il solo fattore economico.
Perchè un ospedale è qualcosa di ben diverso. Tutto è nato alcuni mesi fa con l'intervento del Legislatore, che ha introdotto la logica "aziendale" nella gestione e organizzazione delle realtà sanitarie, con l'obiettivo di migliorarle in efficacia, efficienza e, aspetto non trascurabile, equilibrio economico. E' stata infatti l'esigenza di razionalizzare la spesa sanitaria ad innescare un processo di riforma del Sistema Sanitario.
E tra i vari sperimentati, ve n'è uno arrivato direttamente dagli USA: si chiama "Balanced Scorecard", letteralmente "Schede di valutazione bilanciate". Già sperimentato in realtà industriali e nel terziario, oggi questo nuovo tipo di strategia aziendale, capace di integrare al meglio gli obiettivi dell'azienda con quelli dei singoli individui che vi lavorano all'interno, approda anche nel campo pubblico e sanitario.
Grazie a questo sistema razionale di pianificazione e controllo, ciascun operatore sanitario, sociale ed economico conosce gli obiettivi assegnati, individua il percorso per raggiungerli, e soprattutto è in grado di valutare le proprie prestazioni con la possibilità di intervenire tempestivamente sul proprio operato, nel momento in cui vengano individuate delle difficoltà rispetto al percorso definito.
La caratteristica del progetto sta nel fatto di superare una visione esclusivamente economica, abbinando le informazioni di natura finanziaria ad una serie di indicatori sui processi aziendali, quali, ad esempio, la diagnosi, la terapia, la soddisfazione del paziente/cliente, il benessere sociale...
La Balanced Scorecard è uno strumento di misurazione dei risultati che fornisce una lettura innovativa rispetto ai sistemi tradizionali di monitoraggio delle prestazione, permettendo di intervenire per tempo nel ripristino o nel miglioramento della produttività e della qualità dei servizi erogati.

Nel nostro paese ci sono aziende sanitarie che stanno già sperimentando questo nuovo sistema di gestione. Prima in Veneto è stata, ad esempio, l'Ulss 14 di Chioggia. E proprio nell'ambito della manifestazione "Dire&Fare nel Nord Est" è stato organizzato il convegno "La misurazione della performance in Sanità tramite la metodologia Balanced Scorecard", che si terrà il 5 ottobre nel Centro fieristico di Rovigo, dalle 9.30 alle 12.30.
Ecco il programma:

Relatori ed interventi

9.30 - 9.45 Apertura dei lavori
Dr. A. Orsini, Direttore generale Azienda Ulss n° 14

9.45 - 10.00
Dr.ssa R. Tassinari, Coordinamento progetto B.S.C. Azienda Ulss n° 14
“L'organizzazione di progetto per l'avvio e l'implementazione del controllo strategico tramite la Balanced Scorecard”.

10.00 - 10.45
Dr. V. Vergadoro, Docente di Economia delle Aziende pubbliche Facoltà di Economia, Università di Padova Coordinatore Cuoa Sanità
“Strumenti per la valutazione delle performance delle
aziende sanitarie: la Balanced Scorecard”.

10.45 - 11.00 Coffee break

11.00 - 11.15
Dr. V. Stangherlin, Responsabile Controllo di Gestione
Azienda Ulss n° 14
“La definizione degli indicatori in alcune unità pilota”.

11.15 - 12.00
Dr. A. Baccan, Responsabile Sistemi Informativi
Azienda Ulss n° 14
“I mattoni della B.S.C: sistema informativo e datawarehouse aziendali”.

12.00 - 12.30 Dibattito e conclusioni
Moderatore:
Dr. Massimo Boscolo Nata, Direttore sanitario Azienda Ulss n° 14

Altri articoli che trattano di un servizio sanitario di qualità:

UNA RIANIMAZIONE DI QUALITA'

STATO SOCIALE, SANITA' E RIABILITAZIONE

AMICI E ALLEGRIA, E L'OSPEDALE E' PIU' OSPITALE

[Francesca Lorandi]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->