Menu

Tipografia

Sabato 10 maggio, dalle ore 9.30 alle ore 17, presso la Fondazione Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone (Mi) si terrà un convegno di Bioetica dal titolo: "Osare la speranza: curare fino a?".
Alla giornata di studio, organizzata dallo stesso Istituto Sacra Famiglia insieme alla Fondazione Luigi Moneta, prenderanno parte, fra gli altri, l'arcivescovo di Milano, Dionigi Tettamanzi, il ministro della Salute, Girolamo Sirchia, il prof. Francesco D'Agostino, presidente del Comitato Nazionale per la Bioetica.

Nell'Anno Europeo delle persone Disabili questo appuntamento diventa occasione di riflessione circa le problematiche bioetiche presenti nell'assistenza alle persone disabili, o comunque in gravi difficoltà fisiche: osare la speranza nelle fasi finali della vita, o anche in situazioni segnate dalla dipendenza esistenziale, dalla gravità e dal limite, è giusto, ma fino a che punto ci si può spingere?
L'accanimento terapeutico, le sperimentazioni sull'uomo, rendono giustizia alla dignità umana?

Nel pomeriggio ci sarà una tavola rotonda dove i relatori insieme a figure mediche specialistiche discuteranno di un caso clinico, facendo emergere posizioni diverse, dubbi e certezze della scienza medica e della bioetica.

Per informazioni

Ufficio Stampa Istituto Sacra Famiglia - Daniela Palumbo:  tel. 02 89305219
Ufficio comunicazione Istituto Sacra Famiglia - Silvia Nidasio: tel. 02 45677753

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->