Menu

Tipografia

Si sono svolte questa mattina a Bologna, nel corso di Exposanità, le premiazioni dei finalisti del "PREMIO 5 STELLE", un riconoscimento istituito per valorizzare alcuni progetti di miglioramento della qualità di vita nelle strutture sanitarie.

Tra i dieci finalisti, questi i progetti vincitori:

- Per la sezione "Progetti ideati":

1° classificato: Progetto "Ospedale senza dolore", realizzato dall'Azienda Ospedaliera Ospedale Civile di Brescia.
Il progetto è stato premiato per il cambiamento culturale che rappresenta, dato che non sono ancora molto diffuse in Italia le iniziative mirate ad alleviare il dolore dei pazienti ricoverati, e per la sua facile riproducibilità.
Premio: 15.000 Euro

2° classificato: "Presa in carico dei pazienti ambulatoriali" dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara.
L'iniziativa si è distinta per la notevole la semplificazione dell'accesso alle prestazioni.
Premio: Buono per un viaggio di una settimana a Parigi per due persone, con visita ad uno dei migliori ospedali della capitale.



- Per la sezione "Progetti realizzati":

1° classificato: Progetto "Umanizzare la salute", realizzato dall'Istituto Nazionale Tumori di Aviano
Un progetto che con l'arte e la letteratura riesce a rendere più piacevole la degenza in ospedale; sono state apprezzate in modo particolare la "Bilioteca dei pazienti", che migliora l'informazione del paziente oncologico e gli consente di interessarsi in prima persona della sua patologia, e la riproducibilità a basso costo dell'intero Progetto.
Premio: 15.000 Euro

2° classificato: "Viaggio nella fantasia" dell'Azienda USL 4 Alto Vicentino
L'iniziativa è stata premiata per la sua capacità di coinvolgere attori esterni al mondo della Sanità, e per la sua massima riproducibilità, essendo a costo zero.
Premio: Stage a New York, con visita al "Mount Sinai Hospital"


- Premio "Miglior performance nella Comunicazione"

"Il bambino protagonista della comunicazione" - Ospedale Meyer di Firenze
Ha meritato indubbiamente il premio il progetto dell'azienda ospedaliera pediatrica di Firenze, che con i personaggi Bruno e Giovanni ha ideato la prima trasmissione radiofonica per bimbi prodotta in un ospedale. "La presa della pastiglia" è il titolo della trasmissione che aiuta i piccoli a farsi coraggio e a non temere aghi e siringhe. Il bambino riceve infatti anche il diploma di coraggio. Bruno è un bambino di carta scatenato ma in fondo buono e ragionevole , che fa compagnia ai piccoli amici in carne ed ossa, Giovanni lo Zozzo è invece il maialino invisibile amico inseparabile di Bruno.
Premio: 7500 Euro

 

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->