Menu

Tipografia

Prendiamo atto alla Regione Lazio e all’assessore Battaglia che un certo impegno per migliorare l’assistenza domiciliare ai malati di SLA – Sclerosi Laterale Amiotrofica, c’è stato. La Regione Lazio ha infatti istituito, nel 2006, una Commissione Regionale SLA che ha recentemente prodotto e sottoscritto un protocollo assistenziale di integrazione socio-sanitaria per malati di SLA a partire dalla diagnosi. Non possiamo però dimenticare che il lavoro di 2 anni, apprezzato nei contenuti dai massimi esperti di SLA del mondo, non può essere vanificato dai ritardi burocratici che rimandano la necessaria delibera di Giunta. Se veramente Battaglia vuole puntare sull’assistenza domiciliare cominci con il rendere effettivo ciò che è già stato elaborato”.

 Così Mauro Pichezzi, presidente dell’Associazione Viva la Vita onlus, che si occupa di assistenza ai malati di SLA, commenta le dichiarazioni rilasciate dall’assessore regionale alla Sanità Augusto Battaglia.
Il Lazio è una delle poche regioni italiane dove viene erogata assistenza domiciliare ad alta intensità – dice Pichezzi – ma è fin troppo evidente che manca un reale coordinamento e che ci sono troppe disparità di trattamento dei malati da Asl ad Asl. E’ inaccettabile che a seconda del territorio di residenza i malati possano avere più o meno assistenza”.

Infine – aggiunge il presidente di Viva la Vita – c’è una situazione paradossale che la Regione deve sbloccare immediatamente. E’ quella dei 900mila euro che l’Ex Ministro Turco ha assegnato al Lazio per l’acquisto di comunicatori ad alta tecnologia; soldi disponibili solo su carta dato che giacciono nelle casse dello Stato in attesa di essere spesi. I fondi regionali precedentemente stanziati, circa 300mila euro, sono esauriti e ora ci sono tanti malati che, pur avendo fatto tutte le richieste e gli accertamenti necessari, sono impossibilitati a comunicare per colpa di una lungaggine burocratica. Va benissimo il risparmio ma non utilizzare i soldi che sono stati assegnati è veramente grave”.
 
 
INFO:
Viva la Vita Onlus
Sede legale:
P.zza del Municipio, 1 
00020 Marano Equo (Roma)

Sede operativa:
c/o Hospice Sacro Cuore in Via Poerio, 100  00152 Roma
SEGRETERIA 
Tel: 06 58899316
Fax:  06 58899361
Mail: info@wlavita.org

Per approfondire:
La SLA su Wikipedia
Il sito dell'Ass. Luca Coscioni
Il sito di Telethon
Dica33.it

Abbiamo parlato di Sclerosi Laterale Amiotrofica in:

SPORTIVI E VIPS, GOLFISTI E IMPRENDITORI: TUTTI SUL GREEN

SLA, ICOMM ONLUS VINCE IL RICORSO PER LA MANCATA ATTIVAZIONE DEL REGISTRO NAZIONALE


[Redazione]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->