Menu

Tipografia

Odontostomatologia.
Cioè quella "branca della medicina che studia le affezioni dei denti e della bocca", come da vocabolario.
Non tutti sanno che esiste anche un'ulteriore specializzazione, che ha per oggetto di studio e di pratica proprio la cura di denti e bocca della persona con disabilità.
In Italia la sigla più famosa a riguardo è SIOH, ovvero Società Italiana di Odontostomatologia dell'Handicap, che celebra a Milano dal 4 al 6 ottobre prossimi il proprio XIV congresso nazionale.
Titolo della convention,, che ha scadenza biennale, è "La promozione della prevenzione della salute orale nella persona disabile", che potrebbe essere anche il motto della società Sioh, perchè è proprio questo che i professionisti di Odontoiatria Speciale puntano a fare con la loro attività: divulgazione, promozione culturale, formazione scientifica, nei confronti dei colleghi ma anche delle famiglie delle persone con disabilità.

L'odontoiatria speciale (Special Care Dentistry) è la disciplina che si occupa di soggetti con particolari esigenze: persone con disabilità intellettiva, persone affette da malattie che ne riducono la mobilità o la collaborazione, persone anziane con patologie croniche invalidanti, persone con malattie che rendono il trattamento odontoiatrico critico, persone socialmente svantaggiate.

Nell'occasione del congresso nazionale - il cui programma potete vedere nella nostra sezione Agenda - saranno presenti nomi importanti del panorama internazionale.
E' il caso del professor Luc Martens, belga, presidente dell'IADH (International association of Disability and oral Health) la principale associazione internazionale di odontoiatria speciale.

Tra gli altri relatori figurano la professoressa Elinor Bouvy Berends, olandese, che si occupa di odontoiatria nei giovani disabili, il professor Bruno Dallapiccola, stimato genetista, il professor Roberto Brusati, importante chirurgo maxillo-facciale.
Organizzatori e relatori del congresso sono poi il professor Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario della Fondazione Sacra Famiglia, e Paolo Ottolina, medico dentista del Servizio Ambulatoriale Odontoiatrico della stessa Fondazione, la quale da diversi anni ha accreditato con il SSN un ambulatorio odontoiatrico dedicato alla cura di soggetti disabili non collaboranti che ricevono un'assistenza dedicata al fine di facilitare il loro approccio alle cure dentarie. Paolo Ottolina è inoltre membro del team odontoiatrico degli Special Olympics.

"Per noi odontoiatri SIOH sarà un'importante momento d'incontro - dice Paolo Ottolina - : alle famiglie e alle associazioni presenteremo le nostre realtà e annunceremo la creazione di una rete nazionale di strutture che uniscono l'odontoiatria della disabilità".

INFO:

Il sito nazionale dell'associazione Sioh

Il sito dell'IADH (International association of Disability and oral Health)

Molto attiva è la sezione calabrese della società Sioh, come si può verificare anche in questo articolo.

Di Odontoiatria Speciale ci siamo occupati anche con questi articoli:
CURE DENTALI A RISCHIO PER I DISABILI MENTALI

FAR TORNARE IL SORRISO SUI VOLTI DEI BIMBI BOSNIACI


[Alberto Friso