Menu

Tipografia

Lo usano paraplegici, emiplegici, tetraplegici, persone affette da sclerosi multipla, persone in fase post-operatoria, ortopedici, geriatrici.
E' il nuovo ErgoFes 901 l'innovativo ciclo-ergometro che, abbinato ad uno stimolatore di ultima generazione (Therapy 101M), permette il movimento del cycling nella forma attiva, cioè indotta da stimolazione elettrica funzionale (fes) e passiva, cioè accompagnata da un motore.

Ci siamo fatti spiegare dall'ingegner Anna Bignami responsabile del progetto di cosa si tratta, e la differenza con gli altri prodotti simili in commercio.
"Il nostro ciclo-ergometro BiacMed Ergofes 901 consente di eseguire il trattamento di Fes-cycling in modo sicuro, grazie al particolare sedile che consente al paziente di assumere la posizione corretta. L'elettrostimolatore BiacMed Therapy 101M impiegato nel FES-Cycling permette, a differenza degli altri prodotti in commercio, di eseguire anche altri programmi, quali: elettroterapia; tens; ionoforesi; fes, cioè stimolazione elettrica per il controllo di movimenti funzionali (alzata da carrozzina, deambulazione, prensione di un oggetto…).
L' elettrostimolatore BiacMed Therapy 101M è dotato di 6 canali indipendenti.
Integrato nel sistema è presente anche un Biofeedback che consente, mediante appositi trasduttori, di eseguire una diagnosi in termini di angoli articolari o di forza".

Secondo lei è necessaria prima dell'utilizzo dello strumento una visita specialistica con un medico fisiatra?
"E' sicuramente importante consultare il proprio fisiatra o neurologo prima dell'utilizzo di tale apparecchiatura, per valutare la compatibilità delle proprie caratteristiche fisiche con la terapia. E' comunque importante sapere che l'Ergofes 901 può essere utilizzato anche ad uso domestico, sotto la supervisione del proprio fisioterapista. Ciò è possibile grazie al servizio gratuito di training con il nostro Product Specialist aziendale".

Ci sono specifiche controindicazioni?
"Le controindicazioni per la stimolazione sono le seguenti: Gravidanza (evitare stimolazione nella regione addominale); Disturbi circolatori (arterie degli arti inferiori); Pace-maker; Epilessia; Ernia addominale o della regione inguinale; dopo un trauma; dopo un intervento chirurgico (sei mesi); dolori persistenti; atrofia muscolare.
Per questo motivo abbiamo introdotto il motore, per permettere ai pazienti che non possono essere stimolati di fare l'allenamento di Cycling in modo passivo e sicuro".

Può essere utilizzato anche da persone affette da spasticismo?
"E' provato da studi scientifici che il training con Fes-Cycling comporta una riduzione degli spasmi.
Comunque per pazienti il cui grado di spasticità è incompatibile con la stimolazione elettrica funzionale, si può eseguire il lavoro con il motore, il quale, in presenza di uno spasmo, si blocca fino a quando tale situazione non viene superata, così da garantire al paziente di allenarsi in piena sicurezza".

E' riconducibile al nomenclatore tariffario?
"Per il momento non è ancora entrato nel nomenclatore, ma ci stiamo impegnando al fine di farlo rientrare".

Ascolta anche l'audio dell'intervista

INFO:

Il sito di BiacMed, che propone l'elettrostimolatore.
P.M. di Fiori R. & C. snc
Vicolo Dosso 1
26010 Montodine (CR)
Tel 0373-242669
Fax 0373-242184
info@biacmed.com
Numero verde 800 001928


[Valter Nicoletti

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->