Menu

Tipografia

Fiducia negli oculisti, scarsa frequentazione periodica e richiesta di prevenzione: da queste istanze nasce la campagna "Per Vedere Fatti Vedere".
Per il quarto anno consecutivo, infatti, la Società Oftalmologica Italiana Medici Oculisti, in collaborazione con Salmoiraghi&Viganò, promuove il Mese di Prevenzione della Vista e lo fa con una formula innovativa nella forma e nel contenuto.

La nuova campagna di prevenzione "Per Vedere Fatti Vedere" è partita su territorio nazionale il 15 gennaio 2004.
La campagna vuole diffondere una cultura di prevenzione della vista attraverso il ricorso periodico al medico oculista e si basa sulla certezza che diagnosi precoci e informazioni qualificate e personalizzate siano le basi necessarie per poter curare i più semplici difetti visivi così come le più gravi malattie dell'occhio.

Per questo, durante il mese di febbraio 2004, chiunque effettuerà una visita di controllo della vista e si presenterà con la ricetta del proprio medico oculista presso uno dei punti vendita Salmoiraghi&Viganò, avrà un rimborso di 30 Euro, che potrà utilizzare come sconto per l'acquisto di un paio di occhiali da vista.
Un sostegno che Salmoiraghi&Viganò, da sempre impegnata nel comunicare l'importanza della prevenzione della vista, offre alla spesa medica oculistica, così utile e così frequentemente sottovalutata.
Consistenti i numeri della Campagna: oltre 1500 i medici oculisti, 69 le ASL, 89 i Comuni coinvolti; 170 i punti vendita Salmoiraghi&Viganò in tutt'Italia.

Durante la campagna sarà attivo anche un Numero Verde (800 996 996) e un sito web, per permettere agli utenti la ricerca gratuita del medico oculista o del punto vendita più vicini.

La programmazione per il quarto anno consecutivo di una campagna per la prevenzione della vista, nasce dalla necessità di aumentare le occasioni di incontro tra i cittadini italiani e i medici oculisti.
Questo bisogno è stato evidenziato da una ricerca demoscopica realizzata su un campione rappresentativo della popolazione italiana tra i 14 ed i 79 anni.
I risultati hanno evidenziato una certa difformità tra il pensiero degli Italiani e il loro comportamento.
Tra l'altro, più della metà degli intervistati ritiene gli oculisti responsabili di non essere abbastanza attivi nell'informare il pubblico sui rischi e sui problemi che riguardano la vista.

È proprio il caso di dirlo, allora: ognuno sia responsabile della propria vista!

Per maggiori informazioni
Sito web www.pervederefattivedere.it 
Ufficio Organizzativo - Valeria Vanetti
via Brogli 22
20129 Milano
Tel.  02 20240212

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->