Menu

Tipografia

Offrire una prima e concreta speranza ai familiari di persone autistiche.
A fronte di un certo immobilismo della ricerca farmaceutica, che in questo ambito è progredita meno che in altri.

E' quanto si propone la fondazione Smith Kline, con un progetto di ricerca che coinvolge 18 centri in tutta Italia, e che è stato presentato ufficialmente proprio in questi giorni.
Un progetto che ha come obiettivo ultimo definire le cause della malattia e individuare possibili cure.

Forse la chiave di volta per la malattia, che può colpire un bambino ogni 167 nati, la darà proprio la genetica con le sue recenti scoperte.
Certo si cercherà di migliorarne la comprensione: ad oggi non si conoscono le cause che provocano l'autismo e la ricerca vaga tra numerose ipotesi, spesso fantasiose.
Si punterà a migliorare e standardizzare la capacità di diagnosi, definire target biologici per lo sviluppo di trattamenti adeguati, aumentare l'attenzione sulla patologia da parte delle istituzioni di ricerca, sanitarie e i media. 

"Oggi i dati clinici e la genetica clinica stanno evidenziando una corresponsabilità genetica nel determinismo dell'autismo, perciò il progetto ha scelto di percorrere questa via" sottolinea Bernardo della Bernardina, presidente del Comitato area di Ricerca sull'autismo della fondazione Smith Kline e direttore della cattedra di neuropsichiatria infantile dell'università di Verona.
Proprio la città scaligera diventerà la sede della banca dati biologica, messa a disposizione di tutto il mondo scientifico.
In essa verranno raccolte le informazioni cliniche, neuroradiologiche e neurofisiologiche di un centinaio di pazienti autistici e dei loro familiari, ma lo scopo è coinvolgere nella ricerca almeno un migliaio di soggetti.
"Così da riuscire - aggiunge Gian Franco Genuini, presidente della fondazione - ad identificare i pattern genetici o specifici associati allo spettro autistico".

INFO:

Il sito della fondazione Smith Kline

Vedi anche il filmato sulla presentazione del progetto

Il sito del Ministero della Salute

Vedi anche gli articoli:
"UN PROGETTO DI VITA" PER GLI AUTISTICI

L'AUTISMO E' TRATTABILE, MA NON (ANCORA) IN ITALIA

L'AUTISMO CURABILE? TUTTO DA PROVARE


[Cinzia Agostini]  

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->