Menu

Tipografia
INDENNITÀ SPECIALE PER CIECHI PARZIALI

invalidità civile
È una provvidenza economica che è stata istituita dall'art. 3 della L 508/88 a favore delle persone riconosciute cieche parziali civili indipendentemente dalla loro età e dal loro reddito.

L'indennità speciale per i ciechi parziali (ventesimisti) equivale a 210,61€.

REQUISITI
Per ottenere questa indennità è necessario soddisfare questi requisiti:
ETÀ: nessun limite;
REDDITO: nessun limite;
- è necessario però essere riconosciuti ciechi parziali nel verbale redatto a seguito della visita medica di accertamento sanitario e quindi avere un residuo visivo non superiore a un ventesimo in entrambi gli occhi, per causa congenita o contratta per infortunio sul lavoro o di servizio, ma non in guerra;
- cittadinanza italiana; o iscrizione all’anagrafe del comune di residenza per i cittadini stranieri comunitari; o titolarità del permesso di soggiorno di almeno un anno di cui all’art. 41 TU immigrazione per i cittadini stranieri extracomunitari legalmente soggiornanti nel territorio dello Stato, anche se privi di permesso di soggiorno CE di lungo periodo;
- residenza stabile e abituale sul territorio nazionale.

INCOMPATIBILITÀ CON ALTRI TRATTAMENTI
L’indennità spetta per intero anche in caso di ricovero presso un istituto pubblico.
È cumulabile con la pensione non reversibile e con le prestazioni concesse a titolo di invalidità civile totale o di sordo (soggetti pluriminorati).
È incompatibile invece con invalidità di guerra, di lavoro o di servizio.

DURATA E DECORRENZA
L'indennità speciale per ciechi parziali viene erogata dal mese successivo alla presentazione della domanda ed è corrisposta per 12 mensilità con un importo mensile fissato anno per anno.

AMMONTARE DELL'INDENNITÀ SPECIALE PER CIECHI PARZIALI PER IL 2019

AMMONTARE DELL'INDENNITÀ SPECIALE PER CIECHI PARZIALI PER IL 2018


AMMONTARE DELL'INDENNITÀ SPECIALE PER CIECHI PARZIALI PER IL 2017

Per approfondire:
COME OTTENERE IL RICONOSCIMENTO DELL'INVALIDITÀ CIVILE E DI CONSEGUENZA IL SUDDETTO BENEFICIO?

Torna alla HOME di INVALIDITÀ CIVILE