Menu

Tipografia

 INVALIDITÀ CIVILE
invalidità civile

CECITÀ CIVILE

Il requisito minimo è essere colpiti da cecità assoluta o avere un residuo visivo corretto non superiore ad un ventesimo in entrambi gli occhi (art. 8, Legge 382/1970).

La cecità non deve essere stata riconosciuta come dovuta a causa di lavoro (I.N.A.I.L.), causa di servizio e guerra, con i quali la cecità civile è incompatibile.

  1. CIECO CON RESIDUO VISIVO NON SUPERIORE AD UN VENTESIMO IN ENTRAMBI GLI OCCHI CON EVENTUALE CORREZIONE (CECITÀ PARZIALE)
    - Ausili e protesi previsti dal nomenclatore nazionale.
    - Esenzione dal ticket sanitario e farmaceutico, con esclusione della quota per la ricetta medica e dei farmaci in fascia C.
    - Pensione per i ciechi civili parziali
    - Indennità speciale per ciechi parziali

  2. CIECO ASSOLUTO
    - Ausili e protesi previsti dal nomenclatore nazionale.
    - Esenzione del pagamento del ticket sanitario e farmaceutico, con esclusione della quota per la ricetta medica e dei farmaci in fascia C.
    Pensione per i ciechi civili totali 
    Indennità di accompagnamento
NB: Per quanto riguarda l'esenzione ticket per visite o per farmaci consigliamo di rivolgersi alla propria Asl competente in quanto ogni Regione può avere casi particolari di esenzione.

Consultate il nostro speciale agevolazioni fiscali e lo speciale lavoro disabili per avere informazioni più precise relativamente a tutti i benefici che potete avere.

Torna alla HOME di INVALIDITÀ CIVILE