Menu

Tipografia


Entra a regime la semplificazione dell’iter per l’assegno sociale previsto per gli invalidi ultrasessantacinquenni

Segnaliamo che, dopo una fase sperimentale introdotta a maggio 2018, dal 1 gennaio 2019 è entrata a regime la nuova modalità di accesso semplificato alla prestazione di invalidità civile per i cittadini non più in età lavorativa (ultrasessantacinquenni). Ad annunciarlo è stato l’INPS nel messaggio n.446 dello scorso 28 novembre.

La semplificazione (per i cui dettagli ed iter di richiesta vi rimandiamo al nostro articolato articolo in materia)  prevede la possibilità, per il cittadino, di anticipare al momento della presentazione della domanda di invalidità civile le informazioni di natura socio-economica contenute nel modello AP70, di norma comunicate solo al termine dell’esito positivo della fase sanitaria.

Si tratta, in particolare, della comunicazione di:
- eventuali ricoveri,
- delega alla riscossione di un terzo (Quadro G) o in favore delle associazioni (Quadro H)
- indicazione delle modalità di pagamento (Quadri F1 o F2).
 
L’acquisizione anticipata di queste informazioni è stata introdotta per accelerare l’avvio del processo di liquidazione della prestazione economica riconosciuta, una volta che l’iter sanitario abbia dato parere positivo alla sua erogazione.  
 
Per approfondire:

Il messaggio dell’INPS


In disabilicom potrebbe inteerssarti anche:

L’assegno sociale per invalidi civili

Importi pensioni invalidità 2019
 

Redazione

Designed by Freepik