Menu

Tipografia

Quanto spetta nel 2019 ai cittadini che hanno diritto all’invalidità civile, all’accompagnamento, alla pensione per i ciechi e i sordi, all’assegno sociale, all’indennità di frequenza e a tutte le altre prestazioni legate all’invalidità? Qui tutte le cifre

La circolare INPS n.122, pubblicata il 27 dicembre 2018, interessa tutti i cittadini italiani con diritto all’invalidità civile, all’indennità di accompagnamento, all’assegno sociale, alla indennità di frequenza e alla pensione ciechi e pensione sordi. La circolare, infatti, indica tutti gli importi aggiornati rispetto al 2018, i criteri e le modalità applicative della rivalutazione delle pensioni e delle prestazioni assistenziali per l’anno 2019, i cui criteri sono previsti dall’articolo 34 della legge 23 dicembre 1998, n. 448. Sulla base di inflazione e costo della vita, gli importi sono stati rivalutati dell’1,1%. Nella circolare viene specificato inoltre che in previsione dell’entrata in vigore della legge di bilancio per l’anno 2019, gli incrementi per il 2019 descritti nella presente circolare potranno subire variazioni.

NUOVI LIMITI DI REDDITO E IMPORTI - In generale, i limiti di reddito per il diritto alle pensioni in favore di invalidi civili totali, ciechi civili e sordi sono aumentati dello 0,9%, portandosi a quota € 16.814,34.
Il limite di reddito per il diritto all’assegno mensile degli invalidi parziali e delle indennità di frequenza è quello stabilito per la pensione sociale (art. 12 della legge n. 412/1991), ed è di € 4.906,72. Tali limiti si applicano anche agli assegni sociali sostitutivi dell’invalidità civile. Si ricorda che, nelle ipotesi di assegno mensile di invalidità civile che si trasforma in assegno sociale sostitutivo dell’invalidità civile, nell’anno della trasformazione il limite reddituale è quello riportato in tabella fino al mese precedente la trasformazione mentre, nel mese della trasformazione, deve essere soddisfatto il limite reddituale previsto dall’articolo 67 della legge n. 448/1998 e dall’articolo 52 della legge n. 448/1999.

Quanto alle provvigioni, vediamo un aumento per le prestazioni assistenziali di  invalidi civili, ciechi civili e sordi (assegno mensile e pensione di inabilità civile) che per il 2019 saranno pari a € 285,66 mensili (nel 2018 erano di € 282,55). Gli invalidi civili con diritto all’indennità di accompagnamento vedranno erogarsi € 517,84 al mese (nel 2018 erano € 516,35).

Di seguito sintetizziamo i contenuti della circolare in una tabella:

CIECHI    Importo      Limite massimo
   reddito personale annuo
Pensione ciechi civili assoluti    € 308,93    € 16.814,34
Pensione ciechi civili assoluti ricoverati  € 285,66    € 16.814,34
Pensione ciechi civili parziali  € 285,66    € 16.814,34
Accompagnamento ciechi civili assoluti   € 921,13    Nessun limite di reddito
Indennità speciale ciechi ventesimisti   € 210,61    Nessun limite di reddito
Assegno ipovedenti decimisti € 212,01    € 8.083,89
     
INVALIDI CIVILI    
Pensione invalidi civili totali € 285,66    € 16.814,34
Assegno mensile invalidi civili parziali € 285,66    € 4.906,72
Accompagnamento invalidi civili totali € 517,84  Nessun limite di reddito
Indennità di frequenza
minori di 18 anni
€ 285,66    € 4.906,72
     
SORDI
   
Pensione sordi € 285,66   € 16.814,34
Indennità comunicazione sordi   € 256,89  Nessun limite di reddito
     
LAVORATORI CON
DREPANOCITOSI O

TALASSEMIA MAJOR
€ 513,01  Nessun limite di reddito
     


Per approfondire

La circolare Inps n.122 del 27/12/2018

La tabella con tutti gl importi

Altre notizie che potrebbero interessarti:

Invalidità. Innalzati i requisiti per diritto all’assegno sociale

Redazione