t>

Menù

auto noleggi adattamenti veicoli trasporto disabili
sponde letto per disabili
casa accessibilie
ascensori per disabili

Typografia

Via libera dalla Conferenza Unificata delle Regioni al decreto che distribuisce i fondi a favore  di persone con gravi disabilità, prive di sostegno familiare

E’ stato approvato giovedì dalla Conferenza Unificata il decreto di riparto dei 90 milioni di Euro stanziati per il Fondo istituito dalla Legge 'Dopo di noi'. Il Fondo servirà a finanziare interventi per il sostegno di progetti individuali a favore di persone con disabilità grave, prive del sostegno familiare, per il loro “Dopo di Noi”.  

Soddisfatto Stefano Bonaccini, Presidente della Conferenza delle Regioni:  “Si tratta di 90 milioni di euro destinanti alle Regioni per l’anno 2016. E’ uno strumento fondamentale per sostenere progetti individuali per le persone con disabilità gravi, definendo gli specifici sostegni necessari, a partire dalle prestazioni sanitarie e sociali nell’ambito di progetti che saranno definiti con la più ampia partecipazione possibile del disabile.
 Per questo motivo credo che sia da sottolineare soprattutto il percorso programmato di accompagnamento verso l’autonomia e l’uscita dal nucleo familiare di origine, anche attraverso soggiorni temporanei al di fuori della famiglia. Così come è importante per coloro che sono privi del sostegno familiare, prevedere residenzialità che guardino anche a diverse modalità, inclusa l’abitazione di origine, gruppi-appartamento o soluzioni di co-housing che mettano al centro la tutela del diritto della persone disabile. E’ un passo importante – ha concluso Bonaccini - che rende più sostenibili gli interventi di welfare già attivati nelle diverse Regioni!”.

Le risorse del Fondo sono state suddivise sulla base di calcoli rispetto alla quota di popolazione regionale in condizione di disabilità grave, nella fascia di età 18-64 anni, stimata sulla base degli accertamenti effettuati dal gennaio 2010, e saranno così ripartite:

Abruzzo 1.710.000  Euro - Quota di Popolazione 18-64 anni  1,9%
Basilicata 810.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni 0,9%
Calabria 2.790.000  Euro- Quota di Popolazione  18-64 anni  3,1%
Campania 7.470.000  Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni 8,3%
Emilia Romagna 6.030.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni  6,7%
Friuli Venezia Giulia 1.620.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni   1,8%
Lazio 13.680.000 Euro - Quota di Popolazione 18-64 anni 15,2%
Liguria    2.430.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni 2,7%
Lombardia 15.660.000  Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni  17,4%
Marche 2.160.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni  2,4%
Molise 540.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni  0,6%
Piemonte 5.490.000 Euro  - Quota di Popolazione  18-64 anni 6,1%
Puglia   5.580.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni  6,2%
Sardegna 4.140.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni   4,6%
Sicilia  8.550.000 Euro  - Quota di Popolazione  18-64 anni  9,5%
Toscana 3.510.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni   3,9%
Umbria 1.440.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni   1,6%
Valle d’Aosta 90.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni  0,1%
Veneto 6.300.000 Euro - Quota di Popolazione  18-64 anni   7,0%

Si tratta del primo degli step necessari a rendere attuativa la legge, approvata ancora lo scorso giugno, e per la quale si registrano ritardi importanti sui relativi decreti attuativi che dovranno stabilire, tra le altre cose, criteri di accesso ai benefici e modalità operative.


Per approfondire:

Testo completo della Legge Dopo di Noi - LEGGE 22 giugno 2016, n. 112
Il testo completo del decreto di riparto

In disabili.com:

Quella sul Dopo di noi è una buona legge?
 

Redazione


Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

Mobility Scooter
montascale per disabili
carrozzina elettrica
sollevaotre a binario

Montascale Handicare