Menù

wc disabili
sponde letto per disabili
ascensori per disabili

Typografia

Le nuove agevolazioni proposte saranno estese anche a ipovedenti e ciechi parziali, con proposta di allargarle anche ad altre disabilità


Il Consiglio dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM)  ha approvato - relatori i commissari Antonio Preto e Antonio Nicita - l'avvio di una consultazione pubblica per la definizione, nei servizi di comunicazione elettronica da postazione fissa e mobile, di condizioni economiche agevolate riservate ai cittadini con disabilità.

LE ATTUALI AGEVOLAZIONI - Obiettivo del provvedimento è l'aggiornamento delle attuali norme, valide per i soli utenti non udenti e non vedenti, divenute ormai obsolete alla luce dell'evoluzione tecnologica del mercato e della crescita esponenziale di servizi e applicazioni Internet. Sono trascorsi infatti circa 9 anni dall'approvazione della delibera n. 514/07/CONS che prevede agevolazioni e misure specifiche a favore di utenti sordi e ciechi totali.
Per gli utenti sordi le misure riguardano l'esenzione dal pagamento del canone di abbonamento al servizio telefonico ed una specifica offerta di telefonia mobile con 50 sms gratuiti al giorno.
Per gli utenti ciechi totali le misure prevedono uno sconto del 50% sul canone di navigazione ad internet, a prescindere dalla tecnica e dalla velocità di connessione prescelte dall'utente, o, in caso di offerte a consumo, la fruizione di almeno 90 ore di navigazione gratuite.

NUOVA PLATEA DI AVENTI DIRITTO - Considerando che  l'utilizzo di servizi internet, per i quali è richiesto un alto consumo di banda, risulta essenziale per garantire agli utenti disabili un'effettiva libertà di comunicazione, si  rende quindi necessario un aggiornamento di tali agevolazioni.
Il provvedimento sottoposto a consultazione estende le agevolazioni vigenti alle categorie degli ipovedenti e ciechi parziali, e propone un eventuale coinvolgimento anche di altre categorie di disabili, con evidenti vantaggi sotto il profilo dell'inserimento sociale e del percorso scolastico.

TELEFONIA FISSA - Per la telefonia fissa, le nuove condizioni agevolate prevedono:
- l'esenzione dal canone di accesso alla rete telefonica a carico dell'impresa fornitrice del servizio universale;
- l'onere per tutti i fornitori del servizio di accesso ad internet da postazione fissa, in qualunque tecnologia, di prevedere una riduzione del 50% del canone mensile nelle offerte flat e semiflat (sia voce, sia internet), un congruo numero di ore gratuite di navigazione per le offerte a consumo, nonché l'attivazione gratuita per tutte le richieste di cambio profilo internet. Tale misura, già prevista in del. n. 514/07/CONS per i soli utenti ciechi, viene estesa anche ai non udenti.

TELEFONIA MOBILE - Per la telefonia mobile, le agevolazioni riguarderanno tutti i fornitori del servizio di accesso ad internet da postazione mobile, che saranno tenuti a rendere disponibile alle categorie di utenti disabili coinvolte un'offerta specifica caratterizzata da un congruo volume di traffico dati ad un prezzo abbordabile, che non superi il 50% del miglior prezzo praticato dall'operatore per tutte le offerte vigenti con lo stesso volume di traffico dati.
Sono infine previste disposizioni finalizzate a semplificare e agevolare le modalità di accesso dei disabili ai siti web degli operatori.

COME PARTECIPARE  ALLA CONSULTAZIONE - L'autorità invita, quindi, i fornitori di servizi di comunicazioni elettroniche, le associazioni dei consumatori e gli altri soggetti interessati a far pervenire le proprie osservazioni in merito, inviati tramite posta certificata alla mail agcom@cert.agcom.it, entro il termine perentorio di 60 giorni dalla pubblicazione della delibera sul sito web dell'Autorità.


Per approfondire:

Il testo della consultazione

Le modalità di consultazione


IN DISABILI.COM:

 

Agevolazioni fiscali disabili


Redazione