Menu

Tipografia

soldiIl rischio è che i Comuni con le casse più in rosso non applicheranno nessuno sconto

Come vi avevamo già segnalato nei giorni scorsi, il pericolo che l’IMU sia un salasso per gli anziani ricoverati in case di riposo, si fa molto concreto, e coinvolge non solo loro, ma anche i disabili e gli italiani residenti all’estero.

DECISIONE AI COMUNI - La Commissione Finanze della Camera ha infatti recepito le osservazioni sul decreto cosiddetto €˜semplificazioni‑¬, giunto alla Commissione Bilancio, e ha introdotto importanti novità , che sembrano mettere a rischio le eventuali agevolazioni fiscali per questi soggetti.
Lo Stato non rinuncerà all’imposta: la modifica prevede piuttosto che gli eventuali sconti sull’Imu saranno totalmente a carico dei comuni. Le amministrazioni locali potranno quindi decidere se e come applicare l’agevolazione sulla prima casa, nel caso questa non sia abitata per motivi sanitari, coprendo anche interamente la spesa. Questo significa quindi che i Comuni con le casse meno ricche potranno anche decidere di non prevedere nessuno sconto,  applicando quindi l’aliquota ordinaria anzichè quella sulla prima casa.
Il provvedimento colpisce in particolare i soggetti deboli come  anziani ricoverati in case di cura o ospizi, disabili e persone che, pur residenti all’estero, sono proprietari in Italia di casa non data in affitto.

LA PROTESTA DEI SINDACI - Provvedimento, questo, che sa in effetti da €˜scarica barile‑¬. In questo modo, infatti, si demanda ai singoli Comuni, già in ristrettezze economiche, la €˜patata bollente‑¬ delle agevolazioni previste per quelle fasce di persone più difficoltà . I sindaci, infatti, non ci stanno, e promettono battaglia. Il 24 maggio prossimo, hanno infatti dichiarato una manifestazione nazionale per ricordare al Governo i temi caldi per le amministrazioni locali, come Imu, appunto, e Patto di Stabilità . Si tratta di un malessere crescente tra i primi cittadini, anche celebri, come Alemanno, sindaco di Roma.

LA MOBILITAZIONE DEI DISABILI ‑¬â€˜ Quella sull’Imu è una battaglia che vede i disabili in prima linea. Una iniziativa partita dal basso, attraverso anche la viralità dei social network, è quella che ha visto l’invio di una lettera al sindaco del proprio comune per chiedere uno sconto sulla tassa. In particolare, nella lettera ‑¬â€˜ che si può trovare qui - si ricorda tra l’altro come i famigliari di disabili siano praticamente costretti ad acquistare la propria casa, considerate le difficoltà a trovarne in affitto.


IN DISABILI.COM:

IMU DISABILI: LE FAMIGLIE CHIEDONO UNO SCONTO PER I PROPRI FIGLI

IMU: PER GLI ANZIANI RICOVERATI SARA’ UN SALASSO


Francesca Martin