Menu

Tipografia

leggeTra le altre novità , aumenta il valore dei verbali delle commissioni mediche per gli accertamenti dell’invalidità

Con l’approvazione in via definitiva il 4 aprile 2012, il Decreto semplificazioni è diventato legge: la legge n.35, pubblicata sulla gazzetta ufficiale del 6 aprile, con entrata in vigore a partire dal 7 aprile. Come indicato dal nome stesso, la legge intende apportare una serie di semplificazioni alla vita dei cittadini, in modo da sburocratizzare molte delle procedure che sono tutt’ora necessarie nella vita di tutti i giorni.  Tra le novità più evidenti, la possibilità di pagare le imposte di bollo per via telematica e la scadenza di tutti i documenti il giorno del proprio compleanno. 

Ma la legge prevede molto di più: qui cerchiamo quindi di raggruppare tutte le novità che interesseranno i cittadini disabili. In particolare, l’articolo 4 è quello specificamente dedicato alla questione: Semplificazioni in materia di documentazione per le persone con disabilità e partecipazione ai giochi paralimpici.
In primis, il valore dei verbali delle commissioni mediche per gli accertamenti di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità aumenta. Saranno infatti questi ad attestare anche la presenza dei requisiti per avere accesso alle agevolazioni fiscali relative ai veicoli destinati alle persone con disabilità e al rilascio del contrassegno invalidi, sostituendo così la dichiarazione medico legale prima necessaria.

Come leggiamo dal testo, un decreto del ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il ministro della Salute, previo parere della Conferenza unificata Stato-Regioni-Province autonome-Città e Autonomie locali, definirà le modalità per il riconoscimento della validità su tutto il territorio nazionale del contrassegno invalidi.

Sono previsti  altri regolamenti governativi che individueranno ulteriori benefici ai quali si potrà accedere tramite i verbali delle commissioni mediche che attesteranno l'esistenza dei requisiti sanitari. Un decreto del Ministro della Salute definirà un periodo minimo di validità dell'attestato di esenzione dalla partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie, in relazione alle diverse patologie croniche o invalidanti e alla possibilità di miglioramento, valutata in base alle evidenze scientifiche.
Inoltre, è stata stanziata una spesa di 6 milioni di euro destinati al Comitato italiano Paralimpico, per le prossime Paralimpiadi di Londra 2012.

Altro articolo importante, il 16, nel quale si trattano le prestazioni sociali e i controlli su di esse. L’articolo prevede che gli enti che erogano servizi sociali dovranno inviare all'Inps, oltre ai dati sulle prestazioni concesse, anche quelli sui beneficiari. I dati raccolti  sulle prestazioni e i servizi sociali e socio-sanitari erogati in favore delle persone non autosufficienti saranno quindi integrati dall’Inps, con quelle raccolte dal Nuovo sistema informativo sanitario e dagli altri sistemi informativi dell'Inps.

A decorrere dal 1° maggio 2012, per i pagamenti effettuati dall'Inps si utilizzeranno esclusivamente strumenti di pagamento elettronici. Ogni anno, entro la data del 31 marzo, il ministro del Lavoro e delle politiche sociali dovrà presentare una relazione sulle politiche sociali e assistenziali per fare il punto sull’anno precedente.  L’articolo articolo 47-bis indica invece la necessità di ricorrere alla cartella clinica elettronica e ai sistemi di prenotazione elettroniche per i cittadini, così da snellire tempi e costi.


Per approfondire:

Il testo del Decreto Semplificazioni


IN DISABILI.COM:

SEMPLIFICAZIONI: MAGGIORE UNIFORMITÀ NEI CERTIFICATI DI INVALIDITÀ

NUOVA PROCEDURA PER I RICORSI IN MATERIA DI INVALIDITÀ

Francesca Martin