Menu

Tipografia
disegno di libro con scritto lexAll’interno del decreto legge un articolo completamente dedicato ai disabili

Taglio a 330 leggi inutili, risparmi di 1,3 miliardi per le imprese sugli appalti, rinnovi più facili per il permesso di soggiorno, scadenza dei documenti il giorno del compleanno, viaggi low cost per giovani e anziani, i beni sequestrati alla mafia affidati a giovani per scopi turistici, un piano di edilizia scolastica per gli interventi più urgenti. Il Consiglio dei ministri ha varato nei giorni scorsi il decreto legge €˜Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni e sviluppo‑¬, con qualche novità rispetto alle bozze circolate ed escludendo la contestata norma sul valore della laurea nei concorsi pubblici.

All’interno del testo è contenuto un articolo dedicato specificamente alle persone disabili (i numeri degli articoli sono ancora in via di definizione). Riportiamo di seguito il testo non ancora ufficiale.

Semplificazioni in materia di documentazione per le persone con disabilità e partecipazione ai giochi paralimpici
1. I verbali delle commissioni mediche integrate di cui all’articolo 20, del decreto-legge 1 luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, riportano anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2 dell’articolo 381 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, nonché per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità .
2. Le attestazioni medico legali richieste per l’accesso ai benefici di cui al comma 1 possono essere sostituite dal verbale della commissione medica integrata. Il verbale è presentato in copia con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà sulla conformità all’originale, resa dall’istante ai sensi dell’articolo 19 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, che dovrà altresì dichiarare che quanto ivi attestato non è stato revocato, sospeso o modificato.
3. Il Governo è autorizzato ad emanare uno o più regolamenti ai sensi dell’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, volti ad individuare gli ulteriori benefici per l’accesso ai quali i verbali delle commissioni mediche integrate di cui all’articolo 20 del citato decreto-legge 1 luglio 2009, n. 78 attestano l’esistenza dei requisiti sanitari, nonché le modalità per l’aggiornamento delle procedure informatiche e per lo scambio dei dati per via telematica.
4. I regolamenti di cui al comma 3 sono emanati su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione e dei Ministri interessati, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro della salute, previa intesa con la Conferenza unificata di cui all’articolo 8, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sentito l’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità , di cui alla legge 3 marzo 2009, n. 18.
5. Al fine di dare continuità all’attività di preparazione in vista della partecipazione ai giochi paralimpici di Londra 2012, è autorizzata in favore del Comitato italiano paralimpico la spesa di 6 milioni di euro per l’anno 2012. Al relativo onere si provvede mediante corrispondente riduzione dell’autorizzazione di cui all’articolo 7-quinquies, comma 1, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33, relativa al Fondo per interventi urgenti ed indifferibili, come rifinanziata dall’articolo 33, comma 1, della legge 12 novembre 2011, n. 183.


Qui invece il testo completo del decreto legge €˜Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni e sviluppo‑¬ [http://www.leggioggi.it/allegati/decreto-semplificazione-il-testo-definitivo/]

In sostanza le nuove disposizioni prevedono che:
1 ‑¬â€˜ i verbali di riconoscimento invalidità o handicap, rilasciati dall’INPS dopo gli accertamenti sanitari da parte dell’ASL, riportino anche espliciti riferimenti al diritto ad eventuali benefici fiscali e alla necessità o meno del contrassegno invalidi per l’auto;
2 - quando si presenta un verbale di invalidità o di handicap ai fini dell’accesso a benefici o agevolazioni, si dovrà dichiarare che il verbale è conforme all’originale, ma soprattutto che non è stato revocato o rivisto successivamente al primo rilascio;
3 - il Governo è autorizzato ad emanare uno o più regolamenti volti ad individuare gli ulteriori benefici per l’accesso ai quali i verbali delle commissioni mediche integrate attestano l’esistenza dei requisiti sanitari, nonché le modalità per l’aggiornamento delle procedure informatiche e per lo scambio dei dati per via telematica.



PER APPROFONDIRE:

Handylex.org


IN DISABILI.COM:

NUOVA PROCEDURA PER I RICORSI IN MATERIA DI INVALIDITÀ

DECRETO SALVA ITALIA: MONTI PRESENTA LE NOVITA’ SU PENSIONI, ICI E TASSE



Alessandra Babetto