Menu

Tipografia
convenzioneLa Camera dà il via libera al documento internazionale sui diritti delle persone con disabilità

Una data da ricordare.
Il 24 febbraio 2009 rimarrà per il nostro Paese un momento storico nel percorso di riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità .
Ecco il perchè: la Camera dei deputati ha approvato il disegno di legge di ratifica della Convenzione Onu: al momento del voto erano presenti in aula 500 deputati, e tutti hanno espresso voto favorevole.
Il Senato aveva già dato il suo ok, quindi ora si attende solo la firma del Presidente della Repubblica e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale perchè la ratifica diventi operativa.
Il nostro Paese ha inoltre sottoscritto il Protocollo opzionale.

Altra novità molto imporante per l'Italia: insieme alla Convenzione è stato dato l'ok all'istituzione dell'Osservatorio sulla condizione delle persone con disabilità , al quale è affidato il compito di provvedere alla redazione, entro due anni dalla ratifica e poi ogni quattro anni, di un rapporto dettagliato sulle misure prese per rendere efficaci gli obblighi sanciti dal documento e sui progressi conseguiti al riguardo.
L'Osservatorio sarà composto da 40 membri con una dotazione di 500 mila euro.

Tutte positivi i commenti all'evento.
"La ratifica della Convenzione - ha dichiarato Pietro Barbieri, presidente della FISH - sancisce l’avvio di un necessario cambio di approccio alla disabilità , grazie al riconoscimento effettivo di uno strumento concreto contro le discriminazioni e le violazioni dei diritti umani di tutte le persone con disabilità italiane".

In rappresentanza del governo è intervenuta il ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna: "La ratifica è un passo di civiltà che avvia nel nostro Paese una rivoluzione culturale nell’approccio alla disabilità e alle problematiche che i diversamente abili e le loro famiglie si trovano ad affrontare quotidianamente".

Chi invece punta al futuro è Tommaso Daniele, presidente del Forum italiano sulla disabilità e dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti: "Dopo la gioia, auspichiamo che l’attuazione del ddl sia concreta e non faccia la fine di altre belle leggi approvate nel nostro Paese ma rimaste ancora inapplicate, come la legge sulle barriere architettoniche, sull’integrazione scolastica dei disabili sensoriali, integrazione lavorativa e il sistema dei servizi integrati.
Ricordiamoci sempre che fare una legge e non farla rispettare equivale ad autorizzare la cosa che si vuole proibire
".

INFO:

A questo link il file pdf della Convenzione, tradotto in lingua italiana.

Sull'argomento vedi anche questi articoli con cui abbiamo seguito la ratifica della Convenzione:

'LA TERZA NAZIONE DEL MONDO'

"VOTA LA CONVENZIONE!", PER APPLICARE IN ITALIA LA CARTA DELL'ONU

DISABILI, IL VATICANO DICE ‑¬à‹Å“NO’ ALL’ONU, E OGGI E’ LA GIORNATA INTERNAZIONALE

GIORNATA STORICA: LA RATIFICA DELLA CONVENZIONE INTERNAZIONALE


[Redazione]

Approfondimenti

SPECIALE MODELLI ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS

SPECIALE MODELLI ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS

SPECIALE MODELLI ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS Per l’accesso 2014 alle prestazioni assistenziali di residenti in Italia e all...

SPECIALE TRUST DISABILI: UNA TUTELA PER IL DOPO DI NOI

SPECIALE TRUST DISABILI: UNA TUTELA PER IL DOPO DI NOI

SPECIALE TRUST DISABILIUNA TUTELA PER IL DOPO DI NOI   Nell'ambito del "dopo di noi", sono diverse le valutazioni...

RICONOSCIMENTO INVALIDITA' CIVILE

RICONOSCIMENTO INVALIDITA' CIVILE

RICONOSCIMENTO INVALIDITÀ CIVILE Chi ha diritto all'invalidità civile? Come si presenta domanda? Quali sono i tempi, la...

SPECIALE LEGGE 104

SPECIALE LEGGE 104

SPECIALE LEGGE 104 La legge 104 è la legge che definisce e regola le questioni in fatto di assistenza, integrazioone so...