Menu

Tipografia

Nel corso del 2002 22.353 i disabili assunti: più di 100 ogni giorno lavorativo.
Il 3% delle assunzioni dichiarate dagli imprenditori nel 2002, secondo Excelsior, la rilevazione sulle forze di lavoro realizzata da Unioncamere.
E' questo il dato presentato da Isfol nel corso del Convegno organizzato dall'Assessorato al Lavoro e alle Attività Economiche della Provincia di Milano, dal titolo: "Integrazione lavorativa dei disabili, la sfida possibile". 

In particolare, un terzo delle assunzioni pari a 8.363 sono avvenute nel Nord Ovest del nostro Paese, con un incremento rispetto alla rilevazione del 2001 del 24%; 5.062, invece,  le assunzioni nel Nord Est della Penisola con un decremento del 13%; segno negativo anche per le Regioni meridionali con 4300 assunzioni (-16,5%); il Centro infine, ha assunto 4.628 persone: più 14% rispetto alla rilevazione del 2001.

E' Milano, però, una delle Province più dinamiche del Paese, con più di 2.000 avviamenti nel 2002 (il 25% del totale delle assunzioni nel Nord Ovest).
"La Provincia di Milano, prima in Italia - ha dichiarato Cosma Gravina, Assessore al Lavoro - ha sperimentato a partire dal 2000 una metodologia di monitoraggio, bilancio competenze e collocamento mirato denominata MATCH, che alla prova dei fatti ha aumentato sensibilmente la capacità di risposta al bisogno di lavoro delle persone disabili.
Dopo decenni di immobilismo
- ha proseguito l'Assessore al Lavoro - finalmente i portatori di handicap possono aspirare a un'occupazione dignitosa e le aziende possono assumere persone realmente utili e motivate.
Questo è il nostro concreto contributo
- ha concluso Gravina - all'Anno Europeo delle persone con disabilità".

Un dato importante tra tutti è quello che riguarda il settore delle assunzioni tramite convenzione previste dalla legge 68/99, che è risultato essere l'istituto preferito dalle aziende italiane.

Nel "Monitoraggio SPI 2001 e 2002. Servizi per il collocamento mirato dei disabili", a cura di Isfol, le assunzioni tramite convenzione sono passate dalle 2.824 del 2001 alle 6.124 del 2002, con un incremento del 117%.
Nel dettaglio, l'area geografica più "performante" è stata quella del Centro Italia, che ha fatto registrare un incremento di assunzioni tramite convenzione del 248%, seguita da Sud e Isole (+144%), Nord Ovest (+114%) e Nord Est (+48%).

In diminuzione, invece le assunzioni nominative (-11%) e quelle numeriche (-17%).

La buona accoglienza della legge 68/99 "Norme per il diritto al lavoro delle persone disabili" è testimoniata anche dall'attivazione presso i Centri per l'Impiego (gli ex uffici di collocamento) di servizi per il collocamento obbligatorio.
Nel 2002, su 512 ben 318 Centri per l'impiego (CPI), pari al 62%, hanno attivato servizi per il collocamento obbligatorio, con un incremento del 10% rispetto alla rilevazione precedente.
In assoluto, è il NordEst l'area geografica che può vantare la maggiore copertura, 98 CPI su 114, pari al 86%, seguita dal Centro (60 su 77, pari al 82%), Nord Ovest (70 su 105, pari al 67%) e Meridione (87 su 216, pari al 40%).

INFORMAZIONI
SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali
Via P. Castaldi, 11
20124 Milano MI
Tel. 02/6249991
Fax. 02/6592475
Sito web www.secrp.it

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->