Menu

Tipografia

Lavorare: per molti è questa la prima condizione per non sentirsi esclusi dalla società dei nostri tempi. Oggi, però, appare sempre più difficile inserirsi attivamente nel mondo del lavoro, tanto più se si appartiene a una delle categorie cosiddette “svantaggiate”, come i disabili, gli over 40, le donne con carichi di famiglia e, perché no, anche gli ex-atleti.
Da qualche anno, tuttavia, si è sviluppata anche in Italia una realtà che consente di trovare più facilmente un impiego consono alle proprie capacità in tempi brevi: il lavoro temporaneo.
La Adecco, una delle più note società specializzate in gestione delle Risorse Umane, promuove due incontri con gli organi di informazione per discutere proprio sulle opportunità offerte dal lavoro temporaneo a tutti coloro che rischiano l’emarginazione sociale.
Il primo convegno, “Lotta all’esclusione sociale: le opportunità del lavoro temporaneo”, si terrà a Bologna il prossimo 5 luglio, presso la sede di Assindustria, e prevede la partecipazione dell’On. Prof. Tiziano Treu, che interverrà sull’ambito delle politiche del lavoro volte a garantire l’inclusione sociale. Tra gli altri relatori vanno segnalati Davide Cervellin, Coordinatore Gruppo di lavoro handicap Confindustria e Presidente della Tiflosystem SPA e, dalla parte degli atleti, Juri Chechi, Presidente della Commissione Atleti e Membro del Consiglio Nazionale del Coni.
Il secondo incontro, previsto per l’11 luglio a Torino, verterà sulle “Politiche delle Pari Opportunità attraverso il Lavoro Temporaneo”.
Tra i relatori la Prof.ssa Laura Balbo, Sociologa, ex Ministro delle Pari Opportunità, il Prof. Roberto Romei, Docente Universitario di Diritto del Lavoro e Diana Bianchedi del Consiglio Nazionale del Coni.
La Fondazione Adecco per le Pari Opportunità è nata nell’Aprile del 2001, prendendo a modello l’analoga fondazione spagnola “Fundaciòn Adecco para la Integraciòn Laboral”, riconosciuta e apprezzata dal ‘97 per la conoscenza delle necessità di lavoro delle categorie più deboli e disagiate.
Con la Fondazione per le Pari Opportunità, Adecco ha deciso di sviluppare anche in Italia politiche attive nei confronti delle categorie più deboli. Ad un anno dalla sua nascita, la Fondazione ha conseguito ottimi risultati, reinserendo nel mondo del lavoro 518 persone disabili, oltre 16.560 over 40, 1.209 donne con carichi di famiglia e oltre 176 ex-atleti
Il Lavoro Temporaneo, - afferma Claudio Soldà, Direttore Operativo della Fondazione Adecco per le Pari Opportunità - ha ormai assunto un ruolo determinante nelle dinamiche del mondo del lavoro. Le opportunità offerte da questo strumento possono ridurre la distanza che divide le categorie di persone con difficoltà di inserimento lavorativo dalla loro realizzazione professionale. Attraverso il Lavoro Temporaneo è possibile raggiungere una piena integrazione sociale come dimostrano i dati della Fondazione Adecco che in un anno di attività ha inserito 18.471 lavoratori."
"La soddisfazione di questo risultato – conclude Claudio Soldà – è ancora maggiore quando si  pensa ai risultati ottenuti con il programma dedicato alle persone disabili, sono infatti 518 le persone disabili inserite concretamente nel mondo del lavoro e il 90% di queste dopo un’esperienza di lavoro temporaneo è stata assunta a tempo indeterminato dalle aziende utilizzatrici”.
La Adecco, attraverso la sua rete capillare formata da più di 510 filiali, ogni giorno offre lavoro a più di 30.000 persone impiegate in circa 10.000 aziende clienti. Con il 33% di quota di mercato e con oltre 137.133 persone avviate nei primi sei mesi del 2002, Adecco si attesta indubbiamente come uno dei primi datori di lavoro in Italia.
 

Programmi dei Convegni

“Lotta all’esclusione sociale: le opportunità del lavoro temporaneo”
Venerdì 5 luglio - Ore 15.00
Assindustria Bologna – Sala A
Via San Domenico, 4 - Bologna

Benvenuto
Nicola Monti
Presidente Settore Metalmeccanico Assindustria Bologna

Interventi
Claudio Soldà
Direttore Operativo Fondazione Adecco per le Pari Opportunità
“La Fondazione Adecco per le Pari Opportunità”

Prof. Tiziano Treu
Senatore della Repubblica Italiana
Presidente della Fondazione Adecco per le Pari Opportunità
“Politiche del lavoro ed inclusione sociale”

Coffee Break

Prof. Roberto Romei
Docente Universitario di Diritto del Lavoro
“Lavoro Temporaneo e Collocamento Mirato: potenzialità e utilizzo”

Davide Cervellin
Coordinatore Gruppo di lavoro handicap Confindustria e Presidente Tiflosystem SPA
“Integrazione professionale e integrazione sociale”

Diana Bianchedi
Vicepresidente CONI

Juri Chechi
Presidente Commissione Atleti e Membro del Consiglio Nazionale del Coni
“Il Progetto MASTER di ricollocamento di ex atleti: bilancio e prospettive”

Conclusioni
Claudia Romano
Responsabile Ufficio Inserimento Lavorativo Disabili e Utenze Svantaggiate
Assessorato Lavoro e Politiche Sociali Provincia di Bologna

 

“Politiche delle Pari Opportunità attraverso il Lavoro Temporaneo”
Giovedì 11 luglio - Ore 15.00

Unione Industriali – Sala Torino
Via Fanti, 17 – Torino

Benvenuto
Anna Bogatto
Direttore Operativo ADECCO Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta

Moderazione e Introduzione
Luisa Adani
Giornalista Corriere Lavoro

Interventi
Prof.ssa Laura Balbo
Sociologa, ex Ministro delle Pari Opportunità
“Politiche del lavoro e questioni di genere”

Claudio Soldà
Direttore Operativo Fondazione Adecco per le Pari Opportunità
“La Fondazione Adecco per le Pari Opportunità”

Coffee Break

Prof. Roberto Romei
Docente Universitario di Diritto del Lavoro
“Lavoro Temporaneo e Collocamento Mirato: potenzialità e utilizzo”

Ferdinando Azzariti
Professore a contratto Università Cà Foscari
“Fare Impresa al Femminile”

Diana Bianchedi
Consiglio Nazionale del Coni
“Il Progetto MASTER di ricollocamento di ex atleti bilancio e prospettive”

Conclusioni
Tommaso De Alessandri
Assessore Formazione Lavoro e Sviluppo Comune di Torino

Per ulteriori informazioni
Simona Raffaelli
Responsabile Ufficio Stampa Adecco SPA
tel. 02/88.14.30.14 - cell. 348/1304881

Manlio Ciralli
Direttore Marketing Adecco SPA
tel. 02/88.14.30.09