Menu

Tipografia

Sono stati presentati martedì 21 gennaio i risultati ottenuti dal progetto "Un centesimo, un'opportunità", la raccolta fondi promossa dalla Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, con la collaborazione dell'Associazione Italiana Persone Down.
Grazie al contributo e alla partecipazione di 30 aziende clienti del Gruppo Adecco, sono stati raccolti in meno di un mese circa 50.000 euro e 25 ragazzi con la sindrome di Down verranno inseriti concretamente nel mondo del lavoro al termine di un percorso di formazione ad hoc.

Il progetto iniziato lo scorso dicembre, proseguirà nel  2003 per stimolare la responsabilità sociale delle aziende a favore delle persone con difficoltà di accesso al mercato del lavoro.
Il 2003, infatti, legittima la lotta all'esclusione sociale perché è l'Anno Europeo del Cittadino Disabile.
"Sono molto soddisfatto - precisa il Senatore della Repubblica Tiziano Treu, Presidente della Fondazione Adecco - dei risultati ottenuti grazie a questa iniziativa che sostiene attivamente la lotta all'esclusione sociale.
Obiettivo di questo progetto è fornire una concreta opportunità di lavoro e contribuire a far capire all'opinione pubblica che la diversa abilità delle persone down può essere un vantaggio competitivo per molte aziende".
Sono 25 i ragazzi che inizieranno il percorso formativo e di inserimento realizzato dall'AIPD (Associazione Italiana persone Down) che si articola in diverse fasi che comprendono: la preparazione dei candidati ai colloqui di lavoro per il successivo inserimento professionale; l'organizzazione di percorsi di formazione personalizzati per ogni partecipante e il sostegno di un educatore sul posto di lavoro durante i primi sei mesi.

"Sono molte le persone con la sindrome di Down che potrebbero inserirsi nel mondo del lavoro, ma è difficile preparare tali inserimenti e renderli possibili, per questo - dice Giuseppe Cutrera, Presidente AIPD - abbiamo accolto con entusiasmo i risultati della raccolta fondi promossa dalla Fondazione Adecco che ci permetterà di sostenere ragazzi, famiglie e aziende in questa avventura. Già nel mese di dicembre abbiamo iniziato a lavorare in questa direzione e i primi 3 ragazzi firmeranno il loro contratto di lavoro entro 1 mese, è un primo successo cui sono sicuro potranno seguirne altri"
L'adesione all'iniziativa - si basa su un libero contributo - ed  è aperta a tutte quelle società che ne condividono il valore sociale.
Più numerose saranno le adesioni  e maggiore sarà il numero di persone  alle quali, nel corso dell'anno, sarà data un'importantissima opportunità.

E' possibile ricevere maggiori informazioni chiamando la Fondazione Adecco per le Pari Opportunità al numero di telefono 02.8814.2605 o scrivendo all'indirizzo e.mail fondazione.adecco@adecco.it